NBA 2K20 novità: WNBA, MyCareer e gameplay come funzionano?
145699
post-template-default,single,single-post,postid-145699,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

NBA 2K20, online la demo: tutte le novità, WNBA, modalità carriera e gameplay

NBA 2k20-novità

NBA 2K20, online la demo: tutte le novità, WNBA, modalità carriera e gameplay

Con l’avvicinarsi dell’inizio della nuova stagione NBA, 2K Sports e Visual Concepts sono pronte a lanciare sul mercato NBA 2k20, il ventunesimo capitolo del franchise più celebre tra gli amanti del basket. Il videogame dedicato alla pallacanestro a stelle e strisce è in uscita il 6 settembre su PlayStation 4, Xbox One, PC e Nintendo Switch. A partire da oggi è però disponibile per il download la demo del gioco, in cui è possibile testare la modalità “La mia carriera”, con i progressi acquisiti che saranno trasferibili nella versione completa di NBA 2K20.

NBA 2K20, tre possibilità di acquisto

NBA 2K20 avrà come testimonial di copertina Anthony Davis. Oltre alla stella dei Los Angeles Lakers, potranno festeggiare anche i tifosi dei Miami Heat, grazie alla presenza di Dwyane Wade come uomo-copertina della Legend Edition.

Come ogni anno i fan di NBA 2K potranno prenotare diverse edizioni, ognuna delle quali con appositi prezzi e vantaggi.

STANDARD EDITION:

  • 5.000 Virtual Currency
  • 5.000 punti La mia SQUADRA
  • 5 potenziamenti abilità La mia CARRIERA
  • 10 pacchetti Lega La mia SQUADRA (consegnati uno alla settimana)
  • 5 pacchetti Heat Check La mia SQUADRA (consegnati uno alla settimana a partire dall’inizio della stagione NBA)

DIGITAL DELUXE EDITION:

  • 35.000 Virtual Currency
  • 10.000 punti La mia SQUADRA
  • 10 potenziamenti abilità La mia CARRIERA
  • Capsula abbigliamento Il mio GIOCATORE
  • 10 pacchetti Lega La mia SQUADRA (consegnati uno alla settimana)
  • 10 pacchetti Heat Check La mia SQUADRA (consegnati uno alla settimana a partire dall’inizio della stagione NBA)
  • 1 carta La mia SQUADRA atleta di copertina Zaffiro

LEGEND EDITION:

  • 100.000 Virtual Currency
  • 50.000 punti La mia SQUADRA
  • 20 potenziamenti abilità La mia CARRIERA
  • Capsula abbigliamento Il mio GIOCATORE
  • Collezione abbigliamento Il mio GIOCATORE
  • Collezione scarpe Il mio GIOCATORE
  • 20 pacchetti Lega La mia SQUADRA (consegnati uno alla settimana)
  • 20 pacchetti Heat Check La mia SQUADRA (consegnati uno alla settimana a partire dall’inizio della stagione NBA)
  • 5 pacchetti a tema La mia SQUADRA (uno per ognuno dei primi cinque temi pubblicati)
  • 2 carte La mia SQUADRA atleta di copertina Zaffiro

NBA 2K20, i migliori giocatori e gli overall degli italiani

Per l’ennesima volta, l’ambitissimo scettro di miglior giocatore in-game spetta a LeBron James. Il n°23 condividerà però il primo posto della speciale classifica con Kawhi Leonard, che dopo la conquista del titolo NBA con i Toronto Raptors ha ottenuto un rating di 97, esattamente lo stesso della star dei Lakers.

Di seguito la top 20 secondo i rating di NBA 2K20, annunciati nel corso di una diretta social con protagonista Anthony Davis.

  1. LeBron James (97)
  2. Kawhi Leonard (97)
  3. Giannis Antetokounmpo (96)
  4. Kevin Durant (96)
  5. James Harden (96)
  6. Steph Curry (95)
  7. Anthony Davis (94)
  8. Paul George (93)
  9. Damian Lillard (92)
  10. Joel Embiid (91)
  11. Kyrie Irving (91)
  12. Nikola Jokic (90)
  13. Russell Westbrook (90)
  14. Klay Thompson (89)
  15. Karl-Anthony Towns (89)
  16. Jimmy Butler (88)
  17. Kemba Walker (88)
  18. Donovan Mitchell (88)
  19. Rudy Gobert (88)
  20. Blake Griffin (88)

Anche secondo 2K, non ci sono invece dubbi riguardo chi sia il miglior rookie della lega: Zion Williamson, che è entrato a far parte dello speciale Team 2K. Il prodotto di Duke gode di un rating di 81, ed è seguito, proprio come in occasione del draft NBA, da Ja Morant (79), R.J. Barrett (78), De’Andre Hunter (77) e Darius Garland (77).

Per quanto riguarda gli italiani, a farla da padrone è Danilo Gallinari. Al neo acquisto degli Oklahoma City Thunder è stato assegnato un overall di 83, ben più alto rispetto al 75 di Marco Belinelli. Non è stato ancora comunicato invece il rating di Nicolò Melli, la novità azzurra oltreoceano.

NBA 2K20, le novità relative al gameplay

Per quanto riguarda il gameplay, Visual Concepts ha apportato numerosi miglioramenti, rispolverando il sistema di gioco del convincente NBA 2K18.

  • Miglioramento del motore di gioco

Nel gioco NBA 2K18 venne utilizzato un nuovo motore di gioco che portò subito miglioramenti nel feeling del videogiocatore, ma la nuova struttura fece emergere delle problematiche relative al controllo delle animazioni e dei movimenti.

In sintesi, il cambiamento del motore di gioco avvenuto 2 anni fa ha avuto dei riscontri sia positivi che negativi. Il team di sviluppo si è perciò occupato di migliorarlo per cercare di ottenere un buon risultato ottimizzando il gameplay e le sensazioni di giocabilità. Nel nuovo gioco targato 2K verrà utilizzato quindi lo stesso motore di gioco di NBA 2K18, ma con notevoli upgrade.

In NBA 2K20 si noterà fin da subito un miglioramento nell’impostazione della posizione dei piedi. I giocatori avranno infatti una migliore sensazione della corporatura degli atleti (si noterà ad esempio la differenza tra una guardia con una stazza notevole ma un po’ rigida, ed una veloce ed esplosiva).

Il team di sviluppo ha impiegato molto tempo nella ricerca e nell’analisi dello sprint e delle accelerazioni dei giocatori della NBA e questo gli ha anche permesso di ridisegnare il loro sistema. Nel nuovo NBA 2K20 sarà presente un effetto di colore giallo attorno alla barra della resistenza quando l’energia del giocatore sarà sotto una determinata soglia. In quella situazione il personaggio si stancherà molto più in fretta, è quindi importante scegliere il momento giusto per accelerare e non farlo di continuo.

  • Nuovo sistema di palleggio

I palleggiatori avranno ora una consapevolezza delle specifiche situazioni di gioco come non l’hanno mai avuta. Pick and roll, raddoppi, cambi di marcatura e tagli sono solo alcuni tra gli esempi della nuova capacità di movimento che i giocatori possiedono.

A partire da quest’anno verranno aggiunte anche altre mosse specifiche di singoli giocatori, dalla progressione in campo aperto di Westbrook fino al finto step-back di Doncic. Ci sarà dunque una personalizzazione e un realismo quasi totale nel campo del palleggio e del dribbling.

  • Nuovo sistema difensivo: “Leggi e reagisci”

L’attenzione della 2K non si è concentrata solamente sull’aspetto offensivo. Nel nuovo gioco verrà, infatti, introdotto un nuovo sistema difensivo chiamato “Leggi e reagisci”.

Questa novità consiste nell’aggiunta di un piccolo arco sotto il giocatore in possesso della palla che indica in quale direzione esso abbia intenzione di muoversi. L’arco cambia in base alla qualità del difensore, e grazie al nuovo sistema di movimenti dei piedi si potrà riuscire ad anticipare le mosse dell’attaccante cercando di rubargli palla.

  • Novità nel pitturato

L’attacco e la difesa nel pitturato sono altri elementi su cui il team di sviluppo si è soffermato quest’anno, sono stati infatti rinnovati i layup e le schiacciate.

Ci sarà anche una nuova possibilità di cambiare la finalizzazione delle azioni in corso d’opera, ciò vuol dire che da un layup iniziale si può terminare con una schiacciata, oppure da un’azione incominciata con un euro-step si può decidere di concludere con un floater in caso la difesa lo consenta. Saranno anche aggiunte numerose nuove animazioni come collisioni in aria, falli duri e palle bloccate con una stoppata.

  • Lavoro senza palla

Quest’anno il gioco introdurrà numerose nuove animazioni che consentiranno di aumentare le possibili mosse dei giocatori quando non possiedono la palla. Sia in attacco sia in difesa i movimenti lontani dalla palla saranno fondamentali per far sì che l’azione si sviluppi al meglio.

Le nuove squadre disponibili

La 2K ha annunciato la presenza di altre squadre leggendarie che si aggiungeranno a quelle già esistenti, tra team che hanno fatto la storia recente della lega ed altri composti da alcuni dei migliori giocatori di sempre.

  • Nuovi team storici
  1. Phoenix Suns ‘02-‘03
  2. Washington Wizards ‘06-‘07
  3. Portland Trail Blazers ’09-‘10
  4. Los Angeles Clippers ’13-‘14
  5. San Antonio Spurs ’13-‘14
  6. Cleveland Cavaliers ’15-16
  • Introduzione dei Team All-Decade

La 2K introdurrà i roster composti dai giocatori migliori per ogni decade a partire dagli anni 50/60’ fino all’ultimo rilasciato qualche settimana fa.

Qui sotto sono riportati i quintetti annunciati per NBA 2K20:

  • 1950: Bob Cousy, Bill Sharman, Paul Arizin, Dolph Schayes, George Mikan.
  • 1960: Oscar Robertson, Jerry West, Elgin Baylor, Wilt Chamberlain, Bill Russell.
  • 1970: Walt Frazier, John Havlicek, Rick Barry, Elvin Hayes, Kareem Abdul-Jabbar.
  • 1980: Magic Johnson, Michael Jordan, Larry Bird, Kevin McHale, Moses Malone.
  • 1990: John Stockton, Michael Jordan, Scottie Pippen, Karl Malone, Hakeem Olajuwon.
  • 2000: Allen Iverson, Kobe Bryant, LeBron James, Tim Duncan, Shaquille O’Neal.
  • 2010: Steph Curry, James Harden, LeBron James, Kevin Durant, Dwight Howard.

Anche le giocatrici della WNBA su NBA 2K20

Non solo NBA. Il gioco in uscita il 6 Settembre comprenderà tutte le 12 squadre della corrispettiva lega femminile della NBA, la WNBA.

Saranno disponibili più di 140 giocatrici e verranno introdotte centinaia di nuove animazioni apposite per il gioco femminile. Sono stati annunciati anche i rating di due delle giocatrici più rappresentative della WNBA: Candace Parker (93) e Breanna Stewart (95).

“Abbiamo speso molto tempo nello sviluppo dell’intelligenza artificiale e negli schemi  difensivi per ogni squadra della WNBA per rendere il gioco più vicino possibile alla realtà”, così rivela il team di sviluppo.

Modalità carriera, il trailer ed il cast stellare

Nel corso dello speciale Inside Xbox dalla Gamescom 2019 di Colonia, è stato presentato anche il trailer dell’attesissima modalità MyCareer, per molti la modalità più importante del gioco. Il trailer, intitolatoWhen The Lights Are Brightest, mette in evidenza la trama complessa su cui gli sviluppatori si sono soffermati ancora una volta.

Nel corso del video si può notare fin da subito come il protagonista possieda un carattere forte e determinato, e dovrà affrontare varie problematiche sia dentro che fuori dal campo. Dopo aver avuto un colloquio con il proprio allenatore della high school, è possibile notare che il personaggio principale dovrà affrontare vari mesi di duro allenamento per prepararsi ad entrare a far parte del mondo NBA.

I primi feedback degli utenti non sono stati particolarmente positivi, in quanto dagli spezzoni proposti non non sembrerebbe che siano state apportate grandi modifiche nel quartiere in cui si sviluppa la vicenda. Gli appassionati sperano che gli sviluppatori si siano concentrati dunque maggiormente sul gameplay che sull’estetica.

A richiamare l’attenzione dei fan di NBA 2k è però la presenza di un cast di attori di altissimo livello. I videogiocatori potranno interagire con star NBA come LeBron James, Anthony Davis e Kemba Walker; ma faranno la comparsa nella modalità Carriera anche Idris Elba e Rosario Dawson. La produzione ed il controllo creativo della modalità MyCareer sono stati affidati a SpringHill Entertainment, la casa di produzione di LeBron James e dell’amico e socio in affari Maverick Carter.

NBA 2K20, la soundtrack in costante aggiornamento

Come in ogni videogioco di successo, non poteva non essere dedicata particolare attenzione al reparto musicale. La soundtrack di NBA 2K20 è una delle più ricche di sempre, e può vantare la presenza di star del calibro di Drake, oltre a numerosi artisti emergenti.

Non finisce però qui, perché la playlist pubblicata da 2K su Spotify è solo una versione parziale della soundtrack. Nel corso della stagione, questa verrà infatti aggiornata frequentemente con nuovi brani.

Anche gli appassionati avranno la chance di ascoltare la propria musica disputando un match con le star NBA. Nell’ambito di una collaborazione con United Masters, è stato infatti realizzato un contest dedicato al pubblico. Il brano del vincitore sarà inserito nella soundtrack di NBA 2K20.

 

Federico Ferri ha collaborato alla stesura dell’articolo.

Francesco Schinea
fschinea@gmail.com
No Comments

Post A Comment