Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Boston Celtics: sarà l’anno di Sullinger?

Boston Celtics: sarà l’anno di Sullinger?

di Simone Scumaci

Il percorso di Jared Sullinger, power forward dei Boston Celtics, sembra in procinto di arrivare verso il suo apice, o perlomeno così sostiene l’analisi redatta da Marc D’Amico di Celtics.com.

In quel di Boston stanno lavorando per il rinnovo (il giocatore andrà restricted free agent nel 2016) della 21° scelta del 2012, ma la prossima stagione Sullinger la affronterà con un solo anno di contratto. Sarà quindi la stagione decisiva per il giocatore proveniente da Ohio State per dimostrare quello che vale, sia in campo, sia economicamente.

Marc D’Amico ne è certo, sarà il suo Career Year (perlomeno sino ad ora). Nelle ultime cinque stagioni ci sono stati circa 30 giocatori che hanno iniziato l’annata con le stesse circostanze contrattuali di Jared Sullinger, ovvero un top-21 che ha giocato la sua quarta (la season che verrà) ed ultima stagione da Rookie senza un’estensione contrattuale ed appena uscito da un’ottima “third season“. In realtà in questo tempo si è parlato già di un possibile rinnovo già entro la fine di ottobre, ma visto che non è ancora arrivato, Marc D’Amico ha analizzato la possibile “fourth” di Sullinger con le “fourth” di altri giocatori nelle (attuali) condizioni di Jared.

Il paragone va, ovviamente, chiarito: per “ottima terza stagione” si intende un giocatore che è riuscito ad arrivare in doppia cifra per punti ed abbia ottenuto ottimi risultati in un’altra statistica. Sullinger, l’anno scorso, ha totalizzato 13.3 punti e 7.6 rimbalzi di media a partita, con un PER di quasi 18. Con questo conteggio, 32 giocatori negli ultimi cinque anni sono entrati nella lista di D’Amico: 6 la scorsa stagione, 5 nel 2013-2014, 5 anche nel 2012-2013, 9 nel 2011-2012 e 8 nel 2010-2011. Tra questi, più della metà, ovvero 18 (dei restanti 6 sono praticamente usciti dal circuito NBA e gli altri 8 si sono confermati senza eccellere), hanno fatto un clamoroso passo in avanti nella loro carriera durante la quarta stagione.

I numeri sono dalla parte di Sullinger (anche se non in modo esponenziale): vi sono circa l’80% delle possibilità che la power forward dei Celtics continui il suo progresso oppure comunque si confermi sulle statistiche (comunque buone) della scorsa stagione. Tra l’altro v’è da aggiungere che dei 18 che hanno alzato il loro rendimento, ben 8 hanno caratteristiche fisiche e tecniche relativamente simili a Sullinger.

Kawhi Leonard, Enes Kanter, Tobias Harris, Roy Hibbert, JJ Hickson, Greg Monroe, JaVale McGee e Brook Lopez. Eccoli gli 8 lunghi (o quasi) che hanno (chi più, chi meno) “dominato” durante la loro quarta stagione in NBA. Di questi, 5 (Leonard, Kanter, Lopez, Hibbert e McGee), avevano già fatto annate molto importanti in NBA, riuscendo comunque a far salire le proprie prestazione nella fourth season, con un aumento medio di circa il 5% dei punti, il 10% dei rimbalzi e il 18% di PER. I restanti tre invece hanno avuto annata altalenanti: Harris e Hickson hanno avuto alti e bassi costanti nelle stagioni successiva alla terza, mentre Monroe è l’unico che ha peggiorato il suo PER (1.36 punti, ma era plausibile vista l’annata pazzesca di Monroe al terzo anno con i Pistons), riuscendo comunque in questa estate ad ottenere un contratto da 18 milioni di dollari.

I numeri non mentono (like the ball). Le probabilità di Sullinger, sia per quello fatto vedere da lui in campo nelle ultime due stagioni, sia per l’analisi appena descrittavi fatta da Celtics.com, di fare il salto di qualità sono moltissime: i giocatori con caratteristiche simili alle sue sono soliti “maturare tardi” (e lavorare tanto durante la offseason, esattamente come sta facendo Sullinger) e vedono come primo anno di contratto non da rookie come una grande motivazione. Quest’annata sarà già decisiva per Sullinger: sarà un giocatore come tanti oppure sarà career year per il giocatore di Boston Celtics?

Per Nba Passion,

Simone Scumaci, Simo_Spaulding

You may also like

Lascia un commento