Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsCleveland Cavaliers Cavs: rifiutata offerta per Love dai Celtics

Cavs: rifiutata offerta per Love dai Celtics

di Alessandro Maritato

Nella NBA alcuni retroscena sono tenuti nascosti dalle stesse testate giornalistiche fino a quando non viene fuori l’occasione giusta per pubblicarle. Questo è il caso di un’offerta fatta da Danny Ainge, president of basketball operations dei Boston Celtics, a David Griffin, che ricopre lo stesso ruolo ai Cleveland Cavaliers, per Kevin Love. Fino a questo momento, la notizia è rimasta lontana dagli occhi e dalle orecchie dei fans, ma appena Love ha giocato una partita molto al di sotto delle sue aspettative ( senza LBJ la cosa è ancora più grave), ecco che la news spunta fuori.

Kevin Love.

Kevin Love.

Secondo Griffin l’offerta fatta da Ainge è stata insufficiente per far si che la trade andasse in porto, ma non è escluso che le due squadre torneranno a parlare di questo scambio, specialmente se i Cavs non dovessero vincere il titolo, visto che Love è il primo sul banco degli imputati per la stagione un po altalenante della squadra dell’Ohio, che comunque guida la EC. I Celtics sono la squadra che più di tutte, anche degli stessi Cavs, volevano Love e non si sono arresi neanche quando il giocatore si è accasato alla corte del re. Anzi, visto che il rapporto di Love con James non è idilliaco, la dirigenza dei verdi ne ha approfittato cercando in più di qualche occasione di convincere il giocatore a vestire la prestigiosa maglia dei Celtics. Fino ad ora il giocatore ha sempre desistito, ma credo che siamo solo all’inizio della storia.

You may also like

Lascia un commento