Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsCharlotte Hornets Gli Hornets negano di aver trattato con Miles Bridges per il rinnovo

Gli Hornets negano di aver trattato con Miles Bridges per il rinnovo

di Filippo Beltrami
miles bridges violenza

Attorno a Natale erano girate delle voci secondo cui gli Charlotte Hornets avrebbero pensato di rinnovare il contratto di Miles Bridges nonostante ciò che fosse successo in estate. Tuttavia, secondo Paige Masten del Charlotte Observer, gli Hornets sembrano aver negato tutto riguardo Bridges. “Non siamo stati impegnati in trattative contrattuali con Miles Brdges,” ha riferito un dirigente di Charlotte alla Masten.

Ricostruiamo però un po’ ciò che è successo quest’estate. Il nativo di Flint, considerato uno dei migliori free agent del 2022 e destinato a ricevere un contratto molto vicino al massimo salariale, era stato arrestato alla fine di giugno e condannato a tre anni di carcere per violenza domestica. Più specificamente, avrebbe picchiato l’allora fidanzata davanti ai loro due figli. Fortunatamente per lui, Il 24enne è riuscito ad evitare il carcere accettando tre anni di libertà vigilata e 100 ore di lavori socialmente utili. Da allora nessuna squadra si è più fatta avanti ad offrire un contratto al prodotto di Michigan State. Anche per questo, gli Hornets andrebbero sicuramente incontro a delle critiche nel caso decidessero di rifirmare Bridges. Da non sottovalutare ci sarebbero anche le possibili sanzioni della NBA al giocatore, che ritarderebbero ancora di più il suo ritorno in campo.

Sempre secondo la Masten, gli Charlotte Hornets avrebbero rifiutato di rispondere quando gli è stato chiesto se hanno escluso la possibilità di rifirmare la 12esima scelta del draft del 2018. Questo vorrebbe dire che le porte della NBA sembrerebbero non essersi definitivamente chiuse per Miles Bridges. Nella scorsa stagione ha viaggiato a 20.2 punti, 7 rimbalzi e 3.8 assist di media in 35.5 minuti a partita.

You may also like

Lascia un commento