Home NBA, National Basketball AssociationApprofondimenti La nuova Depth Chart dei Los Angeles Lakers con l’arrivo di Wood

La nuova Depth Chart dei Los Angeles Lakers con l’arrivo di Wood

di Andrea Delcuratolo

Manca ancora più di un mese all’inizio della stagione NBA 2023-2024. Nonostante queste molte depth chart stanno prendendo forma fra cui quella dei Los Angeles Lakers. La squadra allenata da Darvin Ham, arrivata alle Western Conference Finals, prima di subire lo sweep contro i Denver Nuggets poi campioni NBA, vorrà migliorare il risultato ottenuto lo scorso anno. Durante l’estate sono arrivati diversi rinforzi, ultimo in ordine di tempo Christian Wood. Andiamo allora a vedere la depth Chart dei Los Angeles Lakers.

Los Angeles Lakers: la nuova depth chart

  • Point guard : D’Angelo Russell, Gabe Vincent, Jalen Hood-Schifino
  • Guardie tiratrici: Austin Reaves, Gabe Vincent, Max Christie, D’Moi Hodge (two-way contract)
  • Ali Grandi: Rui Hachimura, Jarred Vanderbilt, Christian Wood, Taurean Prince
  • Ali Piccole: LeBron James, Max Christie, Cam Reddish, Maxwell Lewis, Alex Fudge (Two-way contract)
  • Centri: Anthony Davis, Jaxson Hayes, Colin Castleton (two-way contract)

I Los Angeles Lakers hanno fatto poche integrazioni ma importanti. Rinnovare i free agent artefici della cavalcata post All-Star Game, vuol dire che alla Crypto.com Arena non sia arrivato nessun nome altisonante, ma aggiunte importanti, al fine di dare profondità alla panchina, L’obiettivo è quello di migliorare un traguardo arrivato in maniera quasi epica con la rimonta post All-Star Game. Si cercherà quindi di trovare continuità ai risultati in regular season al fine di evitare il play-in e un primo turno dei playoffs che metta già la squadra di Los Angeles contro una contender.

La Western Conference però potrebbe rivelarsi ancora un raggruppamento senza padrone. Lo scorso anno abbiamo infatti assistito ad un grande equilibrio, tanto che i Denver Nuggets, pur chiudendo al primo posto, hanno comunque avuto un record di 53-29 (appena il 64.6% di vittorie). I Lakers invece hanno chiuso col settimo posto, un record di 43-39, ed un settimo seed ottenuto tramite play-in. Che i Lakers possano trovare stabilità in un raggruppamento che di stabile sembra avere ben poco?

You may also like

Lascia un commento