fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lonzo Ball: “Non commento le parole di mio padre, parla sempre”

Lonzo Ball: “Non commento le parole di mio padre, parla sempre”

di Domenico Taverriti

Qualche giorno fa LaVar Ball ha lanciato una chiara provocazione ai Los Angeles Lakers e al figlio Lonzo Ball. Per il business man americano infatti, Lonzo Ball potrà continuare a giocare nella franchigia giallo-viola, solo se lo faranno anche i fratelli LaMelo e LiAngelo.

“Voglio che i miei tre figli giochino insieme per i Los Angeles Lakers. L’anno prossimo toccherà a Gelo, e una volta selezionato anche LaMelo, potremo provare a raggiungere il nostro obiettivo. Se non riusciremo in questo intento allora troveremo un’altra franchigia, anche perchè in quel caso, non è per niente sicuro che Lonzo rimarrà a Los Angeles”.

La comunicazione è stata data direttamente ai media lituani, scatenando un vero e proprio caso mediatico. Lonzo Ball, abituato alle uscite del padre, non ha perso l’occasione per dimostrare la sua maturità e professionalità. Il numero 2 infatti, ha deciso di non commentare le parole del padre e chiudere il caso velocemente.

La risposta di Lonzo Ball

In un’intervista per ESPN, Lonzo Ball dichiara: “Non commento le parole di mio padre, parla sempre. Ormai sono abituato e preferisco non rispondere a queste provocazioni”.

Le parole del giocatore hanno spento ogni discussione e hanno trovato il pieno appoggio di società, coach e tifoseria locale.

Lonzo Ball poi, prevedendo che i Los Angeles Lakers eserciteranno le loro team option, sarà legato alla franchigia fino al 2021. Inoltre, il ragazzo ha dichiarato più volte di trovarsi bene nel team e di non volerlo lasciare così presto. Sembrerebbe quindi, che LaVar Ball abbia perso per l’ennesima volta, l’occasione di star zitto, non riuscendo nemmeno a sollevare un po’ di caos mediatico.

Ora Lonzo Ball dovrà solo pensare al recupero dell’infortunio, così da poter disputare al meglio, l‘All Star Game di Los Angeles, dove figurerà come uno dei principali protagonisti.

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi