Danny Green, L.A. alla finestra ma lui conferma l'interesse dei Mavs
143271
post-template-default,single,single-post,postid-143271,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Danny Green, più Dallas che Lakers?: “Mavs grande squadra, li potrei aiutare molto”

lakers green

Danny Green, più Dallas che Lakers?: “Mavs grande squadra, li potrei aiutare molto”

Danny Green, al pari del suo (ex?) compagno di squadra Kawhi Leonard, non ha ancora trovato una sistemazione per la prossima stagione. Uscito dal suo contratto con i Raptors, infatti, il due volte campione NBA è oggetto dell’interesse di molte franchigie, e fra queste spiccano gli onnipresenti Lakers e i Dallas Mavericks. Proprio questi ultimi, a giudicare dalle parole della guardia tiratrice, sembrano essere i favoriti ad aggiudicarsi l’ex Spurs.

DANNY GREEN, DOVE ANDRAI? LE SUE PAROLE IN UN PODCAST

Sixers rumors

Il numero 14 dei Raptors in compagnia di Kawhi Leonard. I due sono le Star ancora rimaste in piena free agency

In particolare, il 32 enne, intervenuto come citato nel titolo del paragrafo in un podcast, ha apertamente ammesso la possibilità di approdare nella squadra texana, elogiandone la grande organizzazione e il potenziale del roster.

Conosco Mark Cuban e Rick Carlisle. Hanno davvero un bel interesse per me e lo stanno dimostrando ultimamente. Mark Cuban sa fare le offerte migliori e mi sta facendo pressione affinché scelga i Mavericks al più presto. Io ritengo che posso essere un buon pezzo del loro puzzle e di poterli aiutare a raggiungere i playoff. C’è Luka [Doncic], sta tornando KP [Porzingis, ndr] e vi sono tanti buoni giocatori ad aiutarli.

Nonostante queste affermazioni, comunque, Green non chiude completamente le porte a L.A., la quale rimane così in piena corsa per aggiudicarsi un giocatore estremamente versatile e in grado di dare un buon contributo alla causa gialloviola.

Los Angeles è molto interessata a me, e sono molto forti. Ci sono James e Davis, poi altri giovani promettenti come Kuzma. Recentemente hanno firmato anche ottimi tiratori come Dudley e Daniels. Se dovessero aggiungere Leonard, il loro limite sarà soltanto il cielo.

Infine, il nativo di North Babylon si è espresso anche sulla perdurante indecisione di Leonard, che sta tenendo con il fiato sospeso tutti gli appassionati di pallacanestro da diversi giorni.

La sua sitazione sicuramente può influenzarmi. Sta valutando i Lakers come sta decidendo sul rimanere a Toronto. Vedremo cosa succederà, sono curioso di saperlo al più presto.


In conclusione, dunque, l’altro pezzo pregiato rimasto sul mercato Nba non ha ancora espresso la sua decisione definitiva. Non sarà un campione di spessore come l’ala piccola due volte MVP delle Finali, ma sicuramente il suo impatto in un team è di notevole rilievo. E questo, sicuramente, le squadre interessate al classe 1987 lo sanno molto bene.

 

Tommaso Ranieri
tommi-ranieri@hotmail.it

Studente di Giurisprudenza, amante del basket, in modo particolare del campionato NBA, e dello sport in generale.

No Comments

Post A Comment