Free agency Kevin Durant, squadre interessate nonostante l’infortunio

L’infortunio subìto in gara 5 delle Finals NBA potrebbe non avere ripercussioni sulla free agency di Kevin Durant, stando a quanto dichiarato dall’insider Bobby Marks, che ha dichiarato di aver contattato tre squadre.

Se venisse confermata la rottura del tendine d’Achille della gamba destra, KD rischierebbe un lungo stop, che potrebbe anche costringerlo a saltare la prossima stagione. Nonostante ciò alcune squadre sarebbero ancora pronte ad offrire un contratto a Durant.

“Ho detto…se avessi lo spazio salariale, firmeresti Kevin Durant anche se forse potrebbe saltare l’intera stagione? E la risposta è stata ‘Si’. Quindi si KD avrebbe mercato o per una squadra che gli offrirebbe 141 milioni in quattro anni, o anche di nuovo a Golden State”, ha dichiarato Marks.

Anche David Aldridge di The Athletic ha ribadito ciò. Egli ha riferito che le squadre disposte ad offrire un contratto al massimo salariale sarebbero Los Angeles Lakers, Los Angeles Clippers, Brooklyn Nets e New York Knicks, oltre ai Warriors.

La situazione del n°35 è analoga a quella vissuta lo scorso anno dal compagno di squadra DeMarcus Cousins. La rottura del tendine d’Achille spinse diverse squadre a virare su altri obbiettivi, dando l’opportunità ai Golden State Warriors di ingaggiarlo con uno stipendio inferiore alle aspettative.

Free agency Kevin Durant, decisiva la risonanza magnetica

Anche se Marks ha fatto sapere dell’interesse di alcune franchigie, la free agency di Kevin Durant dipenderà soprattutto dalla risonanza magnetica che svolgerà nella giornata odierna.

Come riportato da Shams Charania di The Athletic, l’ex giocatore dei Thunder è in viaggio verso New York, dove si sottoporrà ad un controllo medico per stabilire l’entità dell’infortunio.