fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Mercato Knicks, la strategia non cambia: non c’è volontà di cedere le scelte al draft

Mercato Knicks, la strategia non cambia: non c’è volontà di cedere le scelte al draft

di Francesco Schinea

In vista della trade deadline 2020, i New York Knicks hanno deciso di non includere, in eventuali discussioni di mercato, nessuna scelta del primo giro dei prossimi draft.

“Alcune persone in contatto con i membri dell’organizzazione dei New York Knicks hanno dichiarato negli ultimi giorni che New York rimane contraria ad inserire scelte al primo turno in tutti gli scambi”, ha annunciato Ian Begley di SNY.tv.

Si tratta di una scelta in linea con le decisioni della dirigenza negli ultimi cinque anni. L’obbiettivo dei Knicks sembrerebbe, infatti, quello di costruire attorno a giovani pescati dal draft, in attesa di portare a termine l’assalto a una delle star del panorama cestistico.

Nelle scorse ore è emerso, stando a quanto riportato da Shams Charania di The Athletic, un interessamento da parte della franchigia della Grande Mela per Andre Drummond. Charania ha però sottolineato come i Knicks non abbiano preso in considerazione l’inserimento di qualche scelta neppure nel corso delle trattative con i Detroit Pistons.

“I Knicks hanno sette scelte, di cui tre al primo giro, per le prossime due stagioni. Non hanno fretta di privarsi di nessuna di queste, comprese quelle al primo giro. Questo è il motivo per cui non sembrerebbe essere imminente un accordo fra le due parti” 

Nonostante la decisione presa riguardo le scelte future, i Knicks potrebbero comunque essere particolarmente attivi sul mercato nelle prossime settimane. Nel tentativo di migliorare il roster a disposizione di coach Mike Miller, non è da escludere la cessione di giocatori con contratti in scadenza o giovani promettenti, quali Kevin Knox, Mitchell Robinson e Frank Ntilikina.

I Knicks detengono attualmente uno dei peggiori record della lega, con 11 vittorie e 29 sconfitte. Dopo il successo contro i Miami Heat, dovranno ora affrontare i Milwaukee Bucks, primi nella Eastern Conference.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi