Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers NBA, Lakers: Russell Westbrook rimarrà a Los Angeles?

NBA, Lakers: Russell Westbrook rimarrà a Los Angeles?

di Carmen Apadula
russell westbrook

Come ben sappiamo, l’esperimento “Russell Westbrook” si è rivelato un fallimento per la stagione 2021\22 dei Los Angeles Lakers, ed è inutile dire che siano in molti a pensare che il posto giusto per il n°0 sia altrove.

Certo, sarebbe sbagliato puntare il dito solo verso di lui per quanto riguarda l’orribile stagione da 33 vittorie e 49 sconfitte dei Lakers, siccome sia Anthony Davis che LeBron James hanno faticato a restare in campo con continuità (causa infortuni), e la costruzione di questo roster gialloviola ha lasciato il team a corto di difensori perimetrali e tiratori da tre, necessari per ottenere il massimo dalle sue stelle.

Ma Westbrook ha comunque chiuso con una media di 18.5 punti a partita (la più bassa della sua carriera dalla stagione 2009\10), 7.4 rimbalzi e 7.1 assist, ma ha tirato con solo il 44.4% dal campo, il 29.8% da tre e il 66.7% dalla lunetta

Non ci è poi voluto molto per capire che non fosse il giocatore giusto da affiancare a AD e LeBron, in particolare a quest’ultimo a causa del suo stile di gioco dominante e della sua incapacità di spaziare sul campo.

Queste preoccupazioni sono infatti state confermate tanto che, con l’avanzare della stagione, è sembrato che la fiducia nei suoi confronti si stesse erodendo.

Eppure, stando a quanto riporta Sam Amick di The Athletic, è molto probabile che in realtà l’ex Wizards rimanga ai Lakers, e che l’idea di mantenerlo nel programma sia sempre più reale. Secondo quanto riportato, infatti, la squadra sta chiedendo ai candidati per il posto di capo allenatore come utilizzerebbero Westbrook nei loro rispettivi sistemi per i Lakers, e questo potrebbe indicare che la squadra non è completamente tendente all’idea di volerselo togliere quest’estate. 

“L’idea che Russell Westbrook rimanga nel loro programma sembra sempre più reale. Nonostante la convinzione diffusa che i Lakers troveranno un modo per scambiarlo prima dell’inizio della prossima stagione, le fonti dicono che durante i colloqui ai candidati allenatori è stato chiesto come lo utilizzerebbero nel loro sistema. Sembra che i candidati abbiano capito che massimizzare la presenza di Westbrook dopo la sua disastrosa stagione è considerata una parte importante di questo lavoro”.

E non è cosa da poco. 

Il problema dei Lakers sarebbe inoltre rappresentato dal fatto che il pesante contratto di Westbrook, che ha una player option da 47.4 milioni di dollari e che verrà probabilmente accettata, lo rende praticamente impossibile da scambiare senza un’offerta particolare.

E’ chiaro che ai Lakers piacerebbe sicuramente liberarsi di Westbrook e scambiarlo con un giocatore di talento che si adatti meglio alle loro esigenze, ma data la sua età, il suo pesante contratto e le sue basse percentuali di questa stagione, è più facile a dirsi che a farsi. 

You may also like

Lascia un commento