fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDallas Mavericks I Mavericks cercano una terza stella: sono pronti a scambiare chiunque

I Mavericks cercano una terza stella: sono pronti a scambiare chiunque

di Francesco Catalano

I Dallas Mavericks sanno di avere in squadra un potenziale duo che può mettere le mani sul titolo, anche se l’impressione è che manchi ancora qualcosa per diventare seriamente una contender: ecco perché i texani si sono detti disposti a scambiare chiunque fatta eccezione ovviamente per Luka Doncic e Kristaps Porzingis.

Nei playoffs giocati quest’anno nella bolla di Orlando i Mavericks sono usciti al primo turno perdendo 4 a 2 contro i Los Angeles Clippers. Ma la serie è stata anche molto più equilibrata di quanto non dica il risultato finale. Infatti Dallas è riuscita continuamente a mettere in difficoltà i losangelini ed è stata la prima squadra a mostrare i limiti emotivi di quella che sulla carta era la favorita alla vittoria finale.

In più, lo ha fatto per diverse gare senza Kristaps Porzingis, che aveva avuto nuovamente qualche problema al solito ginocchio. La sua assenza ha anche favorito l’esplosione totale di Luka Doncic che, se non si fosse capito, nella bolla di Orlando ha fatto capire ancora di più di essere il futuro della NBA, se non già il presente. Stanno lì a dimostrarlo le medie che ha tenuto e il buzzer beater contro i Clippers proprio in quella serie playoffs.

La squadra ha girato bene, nonostante mancassero alcuni giocatori e gli altri interpreti fossero semplici giocatori di ruolo (Dorian Finney-Smith, Tim Hardaway jr, Maxi Kleber e JJ Barea per esempio). Parte del merito va anche a coach Rick Carlisle che ormai conosce questa squadra fino alle fondamenta.

I Mavericks a caccia di una terza stella: Antetokounmpo e Paul all’orizzonte?

L’impressione, come detto, è che per diventare veramente contender manchi una terza stella da affiancare a Doncic e Porzingis. E i Mavericks sono pronti a scambiare qualsiasi giocatore pur di arrivare ad un obiettivo prelibato. Per farlo sono disposti anche a mettere nel pacchetto la 18esima e la 31esima scelta di questo Draft.

I giocatori che sono stati affiancati alla franchigia texana sono già tanti, ma i due nomi grossi che stanno facendo sognare i tifosi dei Mavericks sono quelli di Giannis Antetokounmpo e Chris Paul. Il greco, salvo sorprese, dovrebbe giocare la prossima stagione con i Miwaukee Bucks, ma in caso di reiterato fallimento avrebbe le valige in mano. E in tal caso le squadre su di lui sarebbero tante: Heat, Raptors, Mavericks e Warriors per citarne qualcuna. L’opzione che vede l’MVP approdare a Dallas ha stuzzicato molti esperti e potrebbe essere veramente una manovra per riportare il titolo NBA in Texas.

L’operazione Chris Paul potrebbe essere percorribile già nella prossima free agency, dato che pare improbabile che CP3 rimanga ad Oklahoma nonostante l’ottima stagione che ha fatto. Però sarebbe una trade molto più onerosa e che metterebbe i Mavericks subito in ottica win-now.

Insomma, le possibilità per fare una salto di qualità ci sono: ora sta a Dallas capire quale sia la migliore.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi