fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Mercato Kings, Bazemore vuole rimanere mentre Dedmon decisamente no

Mercato Kings, Bazemore vuole rimanere mentre Dedmon decisamente no

di Gabriele Melina

La trade deadline è in arrivo, ed i Sacramento Kings stanno lavorando sul mercato per attuare alcune riparazioni al loro sistema che possano tornargli utili in un futuro non molto lontano, vista l’attuale stagione oramai compromessa da un record più che negativo di 15-27, a pari merito con i rinnovati Minnesota Timberwolves per il tredicesimo posto ad ovest.

Vlade Divac, general manager della franchigia, ha dimostrato di aver riposto la sua fiducia nei giovani De’Aaron Fox, Marvin Bagley III e Buddy Hield. Anche a costo di correre il rischio di attendere una serie di anni per raggiungere il massimo potenziale disponibile.

Kent Bazemore, appena acquisito, vuole rimanere a Sacramento

Recentemente, la franchigia della California ha portato a termine uno scambio formulato attorno a Trevor Ariza, inviato ai Portland Trail Blazers in cambio del veterano Anthony Tolliver e della guardia Kent Bazemore. Secondo quanto riportato da Yahoo Sports, quest’ultimo sarebbe interessato a proseguire il suo cammino alla corte di Luke Walton, scartando l’opzione di un eventuale buyout.

Infatti, sarebbe stata proprio quest’ultima la soluzione più conveniente per terminare amichevolmente il passaggio del giocatore in quel di Sacramento, mettendo il suo contratto a disposizione di una franchigia disposta ad acquisirlo per solidificare la propria rotazione in vista playoffs.

In questa stagione 2019\20, Bazemore stava producendo una media di 7.9 punti a serata, accompagnati da 4.0 rimbalzi, 1.4 assist, il 34.7% dal campo ed il 32.7% dalla lunga distanza in 25.8 minuti sul parquet.

Il secondo componente dello scambio, Anthony Tolliver nella lega dal 2008, potrebbe risultare utile nel portare esperienza all’interno dello spogliatoio di Sacramento.

La situazione Dewayne Dedmon, sempre più in caduta libera

Per i Kings, comunque, uno dei problemi maggiori rimane Dewayne Dedmon, il quale da tempo ha dichiarato di non trovarsi a suo agio nella squadra.

L’ex Atlanta Hawks è stato addirittura multato per aver violato il protocollo NBA che proibisce ai suoi atleti di richiedere pubblicamente uno scambio. Il centro è al primo anno di un contratto triennale da quaranta milioni totali, siglato nella scorsa estate dagli stessi Kings per cercare di riformare il reparto lunghi.

Dedmon non sta vivendo una delle migliori stagioni della sua carriera, come dimostrano i 4.9 punti di media in 13.8 minuti di gioco. Decisamente meno produttivo di un anno fa, quando, al fianco della giovane point-guard Trae Young, aveva sostenuto una media di 10.8 punti con il 49%. Anche le percentuali al tiro sono peggiorate, visto il suo 48.5% totale ed un terribile 21.4% da oltre l’arco dei tre punti.

Vedremo se entro la prossima trade deadline la sua stagione potrà avere una sterzata decisiva, magari approdando in un sistema a lui più funzionale.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi