Patrick McCaw verso i Toronto Raptors, i Cleveland Cavs evitano sanzioni?

Patrick McCaw diretto in Canada, per l’ex Warriors e Cavs previsto un contratto annuale con i Toronto Raptors.

A riportare la notizia è Adrian Wojnarowksi di ESPN. McCaw era stato tagliato dai Cleveland Cavs solo una settimana dopo la firma di un contratto biennale parzialmente garantito con la squadra allenata da coach Larry Drew.

Un caso controverso che ha generato – su richiesta della ex squadra del prodotto di UNLV, i Golden State Warriors – un’indagine formale della NBA.

La lega indagherà su un eventuale tentativo dei Cavaliers di aggirare le regole salariali, offrendo al restricted free agent McCaw un contratto che la squadra che ne deteneva i diritti – Golden State – non avrebbe potuto pareggiare per motivi salariali, per poi tagliare il giocatore e ri-accordarsi con quest’ultimo a cifre minori.

Il regolamento NBA vieta espressamente “accordi sottobanco” e “gentlemen agreements” tra squadre e giocatori, e prevede sanzioni economiche ed amministrative in caso di infrazioni.

Il probabile accordo tra Patrick McCaw ed i Toronto Raptors dovrebbe scardinare ogni sospetto di colpevolezza ai danni dei Cleveland Cavs. Come riportato da ESPN, la NBA aveva già esaminato e approvato l’offerta dei Cavaliers per l’ex Warriors.

L’ex UNLC Rebels è uscito nella serata di mercoledì dalla lista dei giocatori svincolati, ed è pertanto libero di firmare a qualsiasi cifra con qualsiasi squadra.