Phoenix Suns pronti a cedere la nr. 6 per una point guard, idea Lonzo Ball
139969
post-template-default,single,single-post,postid-139969,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Phoenix Suns pronti a cedere la scelta numero 6 per una point guard, idea Lonzo Ball

phoenix suns lonzo ball

Phoenix Suns pronti a cedere la scelta numero 6 per una point guard, idea Lonzo Ball

Tra le opzioni sul tavolo per i Phoenix Suns, usciti delusi dalla draft lottery che ha riservato loro “solo” la scelta numero 6 al prossimo draft NBA, ci sarebbe quella di cedere tale scelta in cambio della tanto agognata prossima point-guard titolare.

Come riportato da Jonathan Givony di ESPN e DraftExpress.com, i Phoenix Suns sarebbero “disposti a girare la scelta numero 6 in cambio del giocatore giusto“, e tra questi rientrerebbe la point-guard dei Los Angeles Lakers Lonzo Ball, già in passato accostato alla squadra di Robert Sarver.

Sfumato in sede di lottery il sogno Ja Morant, diretto a Memphis, per i Phoenix Suns è arrivato il tempo di correre ai ripari: un’altra stagione giocata senza una point-guard di livello assomiglierebbe fin troppo alle ultime deludenti annate vissute nell’affascinante deserto dell’Arizona.

Tyler Johnson, Elie Okobo e De’Anthony Melton sono oggi le alternative principali al “point-Book”, ovvero alla versione point guard della star della squadra Devin Booker. Una soluzione che ha consentito al figlio dell’ex Olimpia Milano e Pesaro Melvin di accumulare esperienza preziosa, ma che ha costretto Booker ad un super-lavoro offensivo in una stagione perdente e caratterizzata da alcuni infortuni.

Per i Suns parrebbe di poco senso la scelta di un’ennesima guardia-ala (Jarrett Culver, DeAndre Hunter, Cam Reddish), data la presenza a roster di Josh Jackson, Mikal Bridges, T.J. Warren oltre che allo stesso Booker. Giocatori come Coby White da North Carolina e Darius Garland da Vanderbilt non possono essere la risposta immediata ai problemi in cabina di regia per la squadra del neo-head coach Monty Williams.

Mike Conley, Reggie Jackson, o ancora (via free agency) Terry Rozier alcuni dei profili più adatti. Lonzo Ball un’alternativa credibile, giocatore dal grande potenziale solo parzialmente espresso, ed il cui futuro ai Los Angeles Lakers sarebbe in discussione da – almeno – lo scorso febbraio.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment