Phoenix Suns, possibile interesse per John Wall

di Mario Alberto Vasaturo

Phoenix Suns sono stati sicuramente la franchigia più discussa dopo la chiusura del mercato, grazie ovviamente all’arrivo di Kevin Durant. Quando l’ex Nets ritornerà, la squadra dell’Arizona avrà un quintetto sicuramente in grado di competere per il titolo. I Suns però sembrano interessati a ritoccare ancora il roster, in cerca di un altro ball-handler, magari in uscita dalla panchina. 

Infatti l’insider NBA, Chris Haynes, pensa che John Wall farebbe comodo alla squadra di Monty Williams. 

 Wall ha trascorso la prima parte della stagione con i Los Angeles Clippers.  Prima della trade deadline, è stato inviato agli Houston Rockets in uno scambio a tre squadre, per poi essere tagliato. 

“I Suns stanno ancora cercando un altro portatore di palla“, ha detto Haynes.  â€œE quindi se la situazione di Derrick Rose non si smuove, il che sembra molto probabile, cercheranno altre soluzioni. E se si guarda al mercato, l’unica altra guardia di spicco che ha capacità nel maneggiare la palla è John Wall, anche se al momento non sentiamo molto parlare di lui.”

Wall una volta era considerato uno dei migliori playmaker dell’intera NBA. Ovviamente non è più così perché, come ben sappiamo, ha dovuto affrontare troppi infortuni negli ultimi anni. 

Tuttavia il suo contributo non è da sottovalutare. In 34 presenze con i Clippers, di cui solo tre da titolare, ha fatto registrare comunque numeri solidi. Wall ha avuto infatti una media di 11,4 punti, 5,2 assist e 2,7 rimbalzi a partita.  Se dovesse unirsi ai Suns, uscirebbe sicuramente dalla panchina. Chris Paul è ancora il principale playmaker dei Suns. Anche il suo compagno, Devin Booker, richiede spesso la palla tra le mani in modo da poter giocare la sua pallacanestro.

 I Suns sono 1-1 da quando sono tornati dalla pausa All-Star. In questo momento sono quarti ad Ovest, ma la classifica nella Western Conference è molto fitta perciò non sono ammessi passi falsi altrimenti si rischierebbe di scendere anche di più posizioni. Al ritorno di Kevin Durant il gioco di Phoenix dovrà sicuramente adattarsi e trovare le giuste misure, ma non c’è altro risultato che la vittoria finale in grado di soddisfare la dirigenza e i tifosi Suns. 

You may also like

Lascia un commento