Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics NBA: Porzingis ai Celtics, Marcus Smart va a Memphis via trade

NBA: Porzingis ai Celtics, Marcus Smart va a Memphis via trade

di Michele Gibin
porzingis celtics

Gli Washington Wizards spediscono Kristaps Porzingis ai Boston Celtics in una trade a team nella qualle Marcus Smart finisce ai Memphis Grizzlies.

Nella trade, Tyus Jones va da Memphis a Washington e agli Wizards finiscono Danilo Gallinari, Mike Muscala e la scelta numero 35 al secondo giro del draft NBA 2023. In cambio di Smart, i Grizzlies spediscono a Boston la loro prima scelta al draft 2023, la numero 25, e una prima scelta al draft 2024 protetta per le prime quattro posizioni.

Una trade che i Celtics avevano imbastito una prima volta con gli LA Clippers, e che avrebbe portato Malcolm Brogdon a Los Angeles, ma che è poi decaduta per la rinuncia dei Clippers e a causa delle condizioni fisiche di Brogdon. Il Sixth Man of the Year NBA 2023 ha infatti terminato la sua stagione con un infortunio alla spalla, la cui entità ha fatto evidentemente desistere la squadra di LA dal chiudere la trade.

Boston ha trovato così nella notte tra mercoledì e giovedì un altro partner assieme a Washington per la trade, i Memphis Grizzlies che hanno speso ben due prime scelte al draft per avere Marcus Smart. Per rendere possibile la trade Porzingis ha dovuto accettare la sua player option per il 2023-24, da oltre 36 milioni di dollari, e sarà dalla prossima stagione già elegginbile per un’estensione di contratto con i Celtics.

Celtics che hanno inseguito il giocatore lettone per tutta la giornata di mercoledì, nell’idea di Brad Stevens, president of basketball operations, Porzingis andrà a sostituire Al Horford nei piani a lungo termine dei Celtics, un lungo che come “Big Al” potrà giocare accanto a Robert Williams III e allargare il campo col suo tiro da tre punti. Seppur in un’annata negativa di squadra agli Wizards, Kristaps Porzingis ha disputato una buona stagione difensiva e chiuso con 23.2 punti di media e 8.4 rimbalzi a partita, e 1.5 stoppate.

Memphis paga un prezzo alto per avere Smart, che sarà fondamentale per rimpiazzare Ja Morant, sospeso per 25 partite dalla NBA per ragioni disciplinari. Marcus Smart giocherà da point guard titolare e quando Morant rientrerà, slitterà nello spot di guardia accanto a Desmond Bane e all’ex Murray State. Il difensore dell’anno NBA 2022 ha dimostrato nelle ultime stagioni di poter essere la point guard titolare di una squadra con ambizioni di titolo, come Memphis vuole essere, i Grizzlies hanno ora accoppiato con Jaren Jackson Jr gli ultimi due vincitori del premio come Defensive Player of the Year.

Gli Wizards scaricano un altro contratto pesante dopo quello di Bradley Beal e si avviano alla ricostuzione radicale del roster. Tyus Jones sarà la point guard titolare dopo anni da riserva di lusso di Ja Morant a Memphis, Gallinari ha invece ancora un anno di contratto e gli Wizards potrebbero decidere di tagliarlo.

Washington potrebbe non aver terminato con il mercato, resta ancora Chris Paul arrivato dai Suns e che gli Wizards stanno cercando di cedere a propria volta via trade. Dopo il fallimento dello scambio per Malcolm Brogdon con Boston, gli LA Clippers sono ancora alla ricerca di una point guard da mettere accanto al duo Kawhi Leonard-Paul George e potrebbero tornare alla carica.

You may also like

Lascia un commento