Cinque pretendenti per Tobias Harris, Jazz e Pacers le soluzioni ideali?
139348
post-template-default,single,single-post,postid-139348,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Cinque pretendenti per Tobias Harris, Jazz e Pacers le soluzioni ideali?

Cinque pretendenti per Tobias Harris, Jazz e Pacers le soluzioni ideali?

Sarebbero almeno cinque le squadre interessate a Tobias Harris dei Philadelphia 76ers in estate.

Sulle piste dell’ala ex Los Angeles Clippers, uno dei pezzi pregiati del prossimo mercato dei free agent, I Sacramento Kings, gli Utah Jazz, i Dallas Mavericks, gli Indiana Pacers ed i Brooklyn Nets.

Chiusa con un’eliminazione al secondo turno dei playoffs per mano dei Toronto Raptors la stagione, i Sixers si preparano ad affrontare l’estate e la free agency di Harris, Jimmy Butler e J.J. Redick. La proprietà della squadra si è già da mesi impegnata informalmente nel cercare di trattenere entrambi i nuovi acquisti stagionali, portati a Philadelphia col solo obiettivo di competere per il titolo NBA.

Un’operazione fattibile certo, ma che comporterebbe un esborso davvero imponente. Jimmy Butler, autore la settimana scorsa di un criptico post Instagram, esige un contratto al massimo salariale (l’ex Twolves è eleggibile per un quinquennale da circa 188 milioni di dollari a Philadelphia, o per un quadriennale da circa 155 altrove).

Lo stesso tipo di accordo che anche Tobias Harris potrebbe richiedere. L’ex Clippers e Pistons non ha lo stesso background di Butler (Harris non è mai stata convocato per un All-Star Game, ne è mai stato inserito tra i migliori quintetti NBA, al contrario del suo compagno ai Sixers) ma è un giocatore quotato, un’ala versatile, con grandi doti offensive e tiro dalla distanza (18.2 punti e 7.9 rimbalzi di media in 27 partite con la maglia dei 76ers).

Al pari di Philadelphia, Jazz, Nets, Mavs, Pacers e Kings potranno offrire a Harris un contratto al massimo salariale.

le soluzioni Utah e Pacers paiono, da un punto di vista tecnico, le più adatte: i Jazz hanno un gran bisogno di un secondo realizzatore che tolga pressione alla giovane star Donovan Mitchell, e discorso analogo vale per gli Indiana Pacers, che dovranno a loro volta però risolvere le free agency di giocatori come Bojan Bogdanovic, Thaddeus Young e Darren Collison.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment