Home NBA, National Basketball AssociationNBA News NBA, Kevin Garnett su Jordan Poole: “E’ il nuovo James Harden”

NBA, Kevin Garnett su Jordan Poole: “E’ il nuovo James Harden”

di Carmen Apadula

Durante una recente puntata di KG Certified di Kevin Garnett, l’ex stella della NBA ci ha tenuto a fare un confronto tra Jordan Poole e James Harden, oltre a varie audaci previsioni sulla futura stagione della guardia dei Washington Wizards.

Abbandonato il ruolo di sesto uomo dei Golden State Warriors, Garnett ha paragonato Poole all’Harden che ha lasciato gli Oklahoma City Thunder ed è passato agli Houston Rockets nel 2012.

“Penso che Jordan si senta come trattenuto. È come si sentiva Harden quando ha lasciato OKC, o almeno credo” sostiene Garnett.

A Oklahoma City, Harden è sempre partito dalla panchina durante le sue prime 3 stagioni. Quando si è unito ai Rockets nella stagione 2012-13, è invece stato inserito nel quintetto base, e ha mantenuto una media di 25.9 punti a partita.

Poole è partito titolare per ben 115 volte in 266 partite, durante i suoi 4 anni con gli Warriors. La scorsa stagione è partito titolare in 43 partite, e ha mantenuto una media di 20.4 punti a partita, con 15.6 tentativi di tiro.

Nel corso delle sue ultime due stagioni con gli Warriors, la guardia ha dimostrato di essere un’affidabile seconda o terza opzione per quanto riguarda la creazione di punti. Tuttavia, Garnett ritiene che questo sia proprio ciò che gli abbia impedito di consolidare la sua reputazione come uno dei marcatori più prolifici della lega.

Garnett prevede quindi l’esplosione offensiva di Poole proprio per questa stagione. Sostiene infatti che sarà titolare già durante la sua prima stagione a Washington, e l’ex giocatore si aspetta che tenti un bel po’ di tiri ogni sera.

Inoltre, Garnett ha detto che sarebbe sorpreso se Poole non giocasse almeno 2 partite da 60 punti.

“Mi aspetto che Jordan sia tra i primi 5 della lega per punteggio quest’anno. Onestamente mi sorprenderei se non facesse più di 25 punti a partita. E, se non giocherà un paio di partite da 60 punti quest’anno, sarò scioccato”. 

I commenti di Garnett hanno grande valore, soprattutto se i tifosi considerano le ampie opportunità che Poole avrà con i suoi compagni di squadra. D’altronde abbiamo già visto il suo apporto positivo nella vittoria degli Wizards contro i Cairns Taipans della National Basketball League (Australia).

Anche se Kyle Kuzma è senza dubbio il giocatore più importante all’interno dell’organizzazione dei Wizards, Garnett è fiducioso riguardo al fatto che sarà Poole a prendere il comando, poiché ha disperatamente bisogno di dimostrare chi è.

You may also like

Lascia un commento