fbpx
Home NBANBA News Cousins: “Sono stato ingenuo nell’essere fedele ai Sacramento Kings”

Cousins: “Sono stato ingenuo nell’essere fedele ai Sacramento Kings”

di Domenico Taverriti

DeMarcus Cousins racconta ai microfoni di ESPN la sua delusione nei confronti dei Sacramento Kings. Secondo il giocatore infatti, è stato un grande errore pensare di esser fedeli ad una franchigia come quella di Sacramento. Tra i suoi più grandi rammarichi, c’è quello di non aver lasciato prima la franchigia.

La trade che vedeva protagonista Boogie, se ricordate bene, fu un vero e proprio fulmine a ciel sereno per tutti. Infatti, l’annuncio fu così tanto inaspettato, che il giocatore lo apprese durante un’intervista.

Nulla di peggio per un ragazzo come DeMarcus Cousins, che nei Kings aveva riposto fiducia e fedeltà, ricevendo però, solo un biglietto di sola andata per New Orleans.

Le malinconiche dichiarazioni di Boogie

“Ho avuto la possibilità di andarmene più volte, ma ho combattuto per rimanere. Avevo i miei manager che mi dicevano di partire, ma io ho voluto combattere per rimanere. Avessi saputo prima come sarebbe andata a finire me ne sarei andato via molto prima”.

L’intervista va avanti e Boogie continua lo sfogo: “Non hanno avuto nessun tipo di pensiero, hanno agito come business man e non hanno dato valore alla lealtà. Non è bello finire in una franchigia che non premia l’impegno morale di un giocatore”.

“Sono stato uno sciocco nell’essere fedele ai Sacramento Kings“.

Dal momento della trade DeMarcus Cousins non ha più messo piede a Sacramento, ma lo farà nella prossima partita dove finalmente avrà il confronto tanto desiderato con quelli che per lui ormai sono traditori.

 

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi