Home NBA, National Basketball AssociationNBA Passion App The preview: Fenerbahce v Brose Bamberg

The preview: Fenerbahce v Brose Bamberg

di Carlofilippo Vardelli
Tra le assenze certe di Fenerbahce-Efes spicca quella del "nostro" Gigi Datome
datome-fenerbahce

Gigi “jesus” Datome al fenerbahce

Avete gradito antipasto e primo piatto? Si? Bene, spero che abbiate tenuto un p√≤ di spazio per il secondo, che d’altronde si sa che √® la portata principale. Questa portata, contiene il match fra Fenerbahce e Brose Bamberg. Ecco cosa c’√® da sapere per non arrivare impreparati.

COACH

Fenerbahce: ŇĹelimir “Zeljko” Obradovińá, la leggenda che cammina, 8 euroleghe vinte. Quarta stagione sulla panchina turca, vuole provare a scrivere la storia un’altra volta, portando la prima squadra turca sul trono europeo.

Bamberg: Andrea Trinchieri, coach italiano. Terza stagione a Bamberga, da quando è arrivato due titoli nazionali, una supercoppa e il piazzamento in top16  dello scorso anno.

ANNATA 2015/16

Fenerbahce: l’anno passato, l’armata di Obradovic ha fatto bottino pieno nel proprio paese, vincendo campionato e coppa di lega e andando ad un passo dal conquistare l’eurolega nella bellissima finale con il CSKA. E’ ripartita quest’anno vincendo subito la supercoppa.

Bamberg: grande stagione per i tedeschi. Dapprima la vittoria in back to back del campionato e poi una splendida campagna europea, fermatasi alle top16 con lo stesso record 7-7 di Real (poi ai quarti) e Khimki. Quest’anno √® partita subito vincendo le prime quattro partite del campionato.

CAMBIAMENTI ESTIVI

Fenerbahce: squadra che vince non si cambia. Estate di riconferme per tutti i protagonisti della passata stagione, tranne per Ricky Hickman, passato all’Olimpia ma sostituito dall’mvp uscente della serieA, James Nunnally.

Bamberg: nemmeno la squadra di Bamberga ha subito grossi sconvolgimenti. La dirigenza ha puntellato la squadra. E’ arrivato Fabien Causeur, Vlad Veeremenko da Reggio Emilia e due rookie come Maodo Lo (play-guardia) e Leon Kratzer nel reparto lunghi. Dura la partenza, direzione Darussafaka, di Bradley Wanamaker, realizzatore principe delle ultime due stagioni.

CARATTERISTICHE e INTERPRETI

Fenerbahce: Bobby Dixon, Mahmutoglu, Bogdanovic e Sloukas sono un reparto dietro da paura, (solo il CSKA¬†pu√≤ competere), con punti, assist e, tanta leadership, in pi√Ļ √® stato aggiunto Nunnally, realizzatore da capogiro. Nel reparto lunghi la situazione √® addirittura migliore. Udoh, Vesely, Antic e il nostro Gigione Datome. Udoh e Vesely sono stra dominanti sotto ambo i ferri con: stoppate, rimbalzi, canestri. Antic non solo pu√≤ mettere il suo corpo in difesa, ma in attacco allarga il campo segnando facilmente da tre. Datome sar√† il jolly sia per il quintetto lungo sia per la small ball, in pi√Ļ fornir√† difesa, e punti. La cosa che sorprende √® che ci sono almeno 5 giocatori che hanno 20 punti nella mani a sera. Ma vengono sacrificati per favorire il gioco di squadra, e la coesione totale, con (0gni tanto) qualche variazione sul tema principale.

Bamberg: Il gioco di Andrea Trinchieri ha lasciato a bocca aperta quasi tutto lo scorso anno. Un gioco che modula la “Princeton offense” resa famosa oltre che dall’universit√† medesima, dai Kings di Sacramento. Ovvero, una circolazione di palla perfetta, spaziature ottime sfruttando tutto il campo a disposizione, tante soluzioni differenti create dalla lettura del gioco, che sia Melli, Zisis o Strelnieks poco cambia, tutti possono portare palla affinch√® ci sia qualit√† e letture veloci. Oltre a questo ci sono alcuni giovani molto promettenti come Theis, Heckmann,Miller e Harris che con una stagione alle spalle possono solo che migliorare, Causeur √® un ottimo realizzatore e Veeremenko l’anno scorso ha preso rimbalzi ovunque.

OBBIETTIVI

Fenerbahce: al netto degli infortuni (speriamo di no), si parte per vincere l’eurolega. Qualsiasi risultato aldifuori di questo sar√† una delusione perche c’√® veramente tutto. Trinchieri ha gi√† ammesso che ad Istanbul si metter√† in un angolo con i suoi cercando di non finire sotterrati. Scherzava¬† ovviamente… ma non troppo.

Bamberg: la perdit√† di Wanamaker √® pesantissima, in pi√Ļ oramai il gioco del Bamberg lo conoscono un p√≤ tutti e sar√† difficile tornare ad un passo dalle prime 8 anche guardando la nuova formula, dove ci sono solo grandi squadre. Per√≤ la crescita esponenziale di Melli e dei giovani, lascia aperta qualche speranza.

 

Il modo pi√Ļ facile per restare sempre aggiornati con il grande basket della NBA? Easy man. Scarica l‚Äôapp NBAPassion da Google Play:¬†https://play.google.com/store/apps/details‚Ķ

You may also like

Lascia un commento