fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics I Boston Celtics cercano di muoversi più avanti al draft?

I Boston Celtics cercano di muoversi più avanti al draft?

di Michele Gibin

Come accaduto spesso negli ultimi anni, i Boston Celtics di Danny Ainge si ritroveranno al draft NBA 2020 con ben 3 prime scelte, frutto di vecchie trade con Memphis Grizzlies e Phoenix Suns e che garantiranno ai biancoverdi di scegliere anche con la chiamata numero 14, oltre che con la numero 26 “di proprietà” e con la numero 30.

Secondo Kevin O’Connor di The Ringer, i Celtics avrebbero offerto parte del patrimonio di 3 scelte per muoversi più avanti nell’ordine di scelta al draft. Danny Ainge ha acquisito negli ultimi draft un bacino di giocatori giovani che nelle ultime due stagioni hanno mostrato del potenziale (Robert Williams, Grant Williams, Romeo Langford e Carsen Edwards soprattutto), e anche per una questione di numeri a roster non avranno bisogno di accumulare altri prospetti in questa tornata.

Finora però i sondaggi dei Celtics presso le squadre di lotteria al prossimo draft non avrebbero portato a nulla di concreto. Se nulla dovesse cambiare da qui al 18 novembre, data del draft 2020, i Boston Celtics punteranno sulla loro scelta numero 14 (eredità di una vecchia trade con i Grizzlies che coinvolse Jeff Green) e probabilmente sul talento di R.J. Hampton che, sempre secondo O’Connor, avrebbe ben impressionato durante i provini degli ultimi giorni.

Una parte sostanziale del mercato e della free agency 2020 dei Celtics sarà in ogni caso decisa da cosa deciderà di fare Gordon Hayward, che dovrebbe esercitare la sua player option da 34 milioni di dollari sull’ultimo anno di contratto, ma su cui ci sono voci di trade verso Pacers o Trail Blazers, tra le altre.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi