fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets Rockets, ecco Covington: “Felice di giocare con Harden e Westbrook!”

Rockets, ecco Covington: “Felice di giocare con Harden e Westbrook!”

di Dennis Izzo

Approdato recentemente agli Houston Rockets, nell’ambito della trade a quattro squadre che ha visto Clint Capela e Nenê trasferirsi agli Atlanta Hawks e Gerald Green passare ai Denver Nuggets (i Minnesota Timberwolves hanno perso Covington e accolto Evan Turner), Robert Covington si appresta a diventare la nuova ala grande titolare dei texani, che negli ultimi due anni e mezzo hanno schierato nello spot di power forward P.J. Tucker.

Classe ’90, Covington torna a Houston dopo cinque anni e mezzo trascorsi tra Philadelphia Sixers e Minnesota Timberwolves. Con questi ultimi, il nativo di Bellwood, in Illinois, stava viaggiando a medie di 12.8 punti, 6 rimbalzi, 1.2 assist, 1.7 palle recuperate e una stoppata col 43.5% dal campo e il 35% da dietro l’arco in 48 apparizioni stagionali. I Rockets lo misero sotto contratto nel 2013, dopo che nessuna squadra lo aveva selezionato al Draft dello stesso anno, nonostante le sue ottime medie nei quattro anni di college a Tennessee State.

Rockets, Covington si (ri)presenta ed è già pronto

Sotto contratto per tre stagioni, compresa quella attualmente in corso, per un totale di poco più di 36.4 milioni di dollari fino al 2021-2022, Covington avrà dunque la possibilità di recitare un ruolo di primo piano tra le file dei Rockets, cosa che non gli era riuscita quasi sei anni fa, quando venne impiegato in appena 7 gare di regular season e trascorse la maggior parte della stagione in G-League, ai Rio Grande Valley Vipers, franchigia affiliata agli stessi Rockets, facendo registrare medie di 23.2 punti, 9.2 rimbalzi, 1.7 assist, 2.4 palle rubate e 1.4 stoppate col 44% al tiro e il 37% dalla lunga distanza e vincendo il premio di Rookie of the Year.

“Sarà una grande opportunità per me giocare al fianco di due superstar del calibro di James Harden e Russell Westbrook. Sono due giocatori capaci di avere un impatto incredibile. Per quanto mi riguarda, dovrò semplicemente cercare di inserirmi al meglio e portare in dote quello di cui sono capace.”, ha dichiarato Covington in merito al suo ritorno ai Rockets. Insieme a lui, approda a Houston anche il classe ’95 ex Warriors Jordan Bell, che lascia Minneapolis dopo appena 27 presenze in sette mesi. Entrambi potrebbero giocare già nella sfida in programma questa notte allo Staples Center contro i Los Angeles Lakers.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi