Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsIndiana Pacers Deandre Ayton, c’è l’offerta ufficiale dei Pacers: cosa farà Phoenix?

Deandre Ayton, c’è l’offerta ufficiale dei Pacers: cosa farà Phoenix?

di Michele Gibin
deandre ayton pacers

Deandre Ayton ha accettato un’offerta degli Indiana Pacers per un contratto da 4 anni e 133 milioni di dollari complessivi, il centro dei Phoenix Suns è restricted free agent e ora la sua squadra avrà 48 ore di tempo per decidere se pareggiare l’offerta.

L’offerta dei Pacers non preclude per il momento la possibilità di una sign and trade tra Pacers e Suns, paventata già nei giorni scorsi. Almeno finché Ayton non accetterà l’offerta formalmente. Con l’arrivo di Ayton a Indiana diventerebbe “di troppo” la presenza a roster di Myles Turner, pari ruolo del prodotto di Arizona, e che potrebbe essere spedito a Phoenix come parziale contropartita tecnica. L’intenzione dei Suns, secondo Adrian Wojnarowski di ESPN, sarebbe però quella di pareggiare l’offerta e trattenere il giocatore.

In attesa della contromossa di Phoenix, i Pacers hanno intanto rilasciato ben 4 giocatori: Duane Washington, Malik Fitts, Juwan Morgan e Nik Stauskas per creare lo spazio salariale necessario per accogliere il contratto di Ayton. I contratti di Fitts, Morgan e Stauskas saranno spalmati su più anni con la clausola di waive and stretch provision garantita dalle regole salariali NBA.

L’offerta da 133 milioni totali dei Pacers è la offer sheet più ricca di sempre nella storia della NBA, lo scorso anno dopo la stagione 2020\21, i Suns e Ayton non si erano accordati per un’estensione contrattuale.

Una trade del genere sarebbe in linea con l’idea di rebuilding che Indiana sta portando avanti. Linea che ha portato alle trade di Domantas Sabonis e Caris Levert durante la stagione, e ora a quella di Malcolm BrogdonAyton andrebbe dunque a definire e rafforzare lo “young core” della squadra insieme alla point-guard Tyrese Haliburton e all’ala Bennedict Mathurin, sesta scelta assoluta di questo draft. 

I Pacers, tramite la trade di Malcolm Brogdon ai Boston Celtics, avevano liberato spazio salariale che intendono utilizzare per cercare di convincere il giocatore. Secondo quanto riferito nei giorni scorsi da Brian Windhorst di ESPN, Indiana era pronta a mettere sul piatto un contratto a una cifra “molto vicina al massimo salariale”

You may also like

Lascia un commento