fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Covid, a rischio la parata per il titolo dei Lakers a Los Angeles

Covid, a rischio la parata per il titolo dei Lakers a Los Angeles

di Michele Gibin

La parata per il titolo NBA numero 17 dei Los Angeles Lakers per le strade di LA potrebbe rivelarsi problematica,  per via delle restrizioni legate all’epidemia da coronavirus in California ed ai disordini che hanno portato nelle ultime ore all’arresto di ben 76 persone.

Tanti sono i fermi dichiarati dal LAPD, per vandalismo e comportamenti distruttivi, violenti e provocatori ai danni delle forze dell’ordine durante le celebrazioni spontanee vicino allo Staples Center alla fine di gara 6, la partita che ha regalato ai Lakers di LeBron James il titolo.

Celebrazioni che hanno inoltre violato gli ordini di “shelter at home” in vigore a Los Angeles, ed i divieti di assembramento a causa del virus. Il dipartimento di polizia ha reso noto che 8 agenti sono stati leggermente feriti ed oltre 30 edifici sono stati danneggiati nei disordini. 2 i feriti a causa dei proiettili di gomma e fumogeni usati dalla polizia per disperdere la folla.

Secondo il LAPD, quella che era partita come una celebrazione pacifica per le strade di Los Angeles, si è presto trasformata in peggio. Lanci di bottiglie, pietre ed altri oggetti pericolosi, e la polizia ha quindi tentato di bloccare le manifestazioni.

Un gruppo numeroso di persone, prosegue il comunicato stampa del dipartimento, si è quindi staccato dalla folla ed ha iniziato a vandalizzare edifici e suolo pubblico, rispondendo anche alle azioni delle forze dell’ordine.

I Lakers: “La festa per il titolo solo quando sarà sicuro farla”

I Los Angeles Lakers hanno nel frattempo reso noto che, in osservanza delle misure vigenti anti covid-19, le celebrazioni e la classica parata cittadina a Los Angeles si terranno “solo quando potranno essere tenute in sicurezza“, di concerto con la città e la Contea di LA.

Il sindaco di Los Angeles Eric Garcetti ha chiesto alla cittadinanza di non creare assembramenti in città per festeggiare il titolo NBA della squadra. I giocatori hanno intanto fatto ritorno a LA nella giornata di lunedì.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi