fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMiami Heat Iguodala, ennesima finale contro LeBron: “Il miglior talento di sempre”

Iguodala, ennesima finale contro LeBron: “Il miglior talento di sempre”

di Francesco Schinea

Per la quinta volta nella loro storia le Finals NBA faranno da cornice ad una sfida nella sfida diventata ormai un classico del basket contemporaneo: quella tra Andre Iguodala e LeBron James.

I due hanno preso parte a tutte le finali dell’era Warriors-Cavaliers, e si affronteranno per la prima volta con le divise di Miami Heat e Los Angeles Lakers. In un’intervista concessa a Marc J. Spears di ESPN, Iguodala ha sottolineato la propria ammirazione nei confronti del proprio rivale di sempre.

“Devi capire che stai difendendo il più grande talento di sempre. Te la farà pagare quando commetterai degli errori, devi provare a giocare una pallacanestro perfetta. Va messo in situazioni in cui senti di avere un vantaggio, che si tratti di un tiro, un passaggio o una difesa”.

Iguodala come LeBron, sesta finale consecutiva: “Me ne renderò conto a fine carriera”

Andre Iguodala e LeBron James hanno messo in scena ricordi memorabili per gli appassionati, sin dalle Finals del 2015 in cui l’allora giocatore di Golden State ottenne il premio di MVP proprio davanti all’ex Cleveland. Indimenticabile poi la stoppata di James nella gara 7 del 2016. Adesso però la scena è tutta per Lakers e Heat, autori di una cavalcata playoffs da ricordare.

“Ci siamo preparati meglio di chiunque altro in termini di grinta. Siamo solo arrabbiati perchè ci sentiamo dire ‘Non siete i più talentuosi’. Rispondiamo dicendo come abbiamo preso la maggior parte dei ragazzi della nostra squadra e abbiamo reso tutti letali su entrambi i lati del campo”, ha dichiarato Iguodala. “È questa la vera essenza del massimizzare la squadra che hai a disposizione. L’organizzazione è stata geniale dal punto di vista strategico, prendendo ragazzi in determinate situazioni e facendoli diventare dei fit perfetti”.

Iguodala è stato a lungo un obiettivo di mercato dei Lakers, prima che gli Heat trovassero un’accordo con Memphis per il suo approdo in Florida. Anche con Miami ha dimostrato di poter essere determinante nei momenti decisivi, realizzando 15 punti con 5 su 5 dal campo nella gara 6 che gli ha regalato la sua sesta finale consecutiva: “Sono più contento per gli altri ragazzi. A fine partita stavo ridendo, è difficile sentirsi davvero come gli altri pensano quando sei alla sesta finale di fila. Penso che me ne renderò conto tra 10 anni”.

Appuntamento dunque alla notte italiana fra mercoledì e giovedì, per il primo atto della finale fra Lakers e Heat, e dell’ennesimo scontro fra Iguodala e James.

View this post on Instagram

Questione di esperienza, sempre André Iguodala alle porte della sua sesta finale NBA consecutiva dal 2015, ed al solito fa notare il motivo per cui sa come stare a certi livelli cestistici. Poche cose, ma come sempre fondamentali: il suo impatto difensivo, dimostrato dalle 3 rubate, è decisivo per gli Heat, i quali possono vantare ben 9 recuperi di squadra che costringono a 19 palle perse i Boston Celtics. Se Tyler Herro, Bam Adebayo e Duncan Robinson sono i volti di una franchigia energica, giovanile e sfrontata, la grande esperienza di veterani come Iguodala, Dragic e Butler fornisce quella saggezza necessaria per giungere al vertice della Lega. ° ° ° ° #nbapassion #andreiguodala #tylerherro #jimmybutler #miamiheat #heatnation #heatculture #nba #nbaplayoffs

A post shared by NBA Passion (@nbapassion_com) on

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi