fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Bucks: Bogdan Bogdanovic obiettivo di mercato numero 1, ma come arrivarci?

Bucks: Bogdan Bogdanovic obiettivo di mercato numero 1, ma come arrivarci?

di Michele Gibin

Sarebbe Bogdan Bogdanovic l’obiettivo numero uno di mercato per i Milwaukee Bucks in cerca di rinforzi per Giannis Antetokounmpo.

Il giocatore serbo sarà restricted free agent in questa offseason, i Sacramento Kings potranno dunque pareggiare qualsiasi offerta per Bogdanovic che potrebbe però attirare cifre alte, forse troppo per la franchigia californiana che dovrà anche pensare ai rinnovi di Harry Giles e Alex Len, e a trovare una sistemazione per Buddy Hield ormai in rotta con coach Luke Walton.

L’obiettivo dei Kings a gestione Vlade Divac era quello di trattenere Bogdanovic, oggi il general manager della squadra è però un altro, l’ex Rockets Monte McNair. I Milwaukee Bucks non hanno lo spazio salariale per fare alcuna offerta per Bogdanovic, hanno però il vantaggio di offrire al serbo un’alternativa più competitiva rispetto alle squadre che lo cercheranno (New York Knicks in primis) durante la free agency, ed i contratti giusti per proporre una sign and trade ai Kings.

In un incontro di fine stagione con la proprietà ed il general manager dei Bucks Jon Horst, Giannis Antetokoumpo aveva chiesto alla squadra di allargare i cordoni della borsa e accettare di accollarsi quella luxury tax evitata con la rinuncia a Malcolm Brogdon ormai più di un anno fa.

Bogdan Bogdanovic-Bucks: una sign and trade l’unica via

I Bucks tenteranno di mettere sul mercato Eric Bledsoe, un giocatore che non interesserebbe ai Kings. I salari di Ersan Ilyasova (in scadenza), Robin Lopez e George Hill (un ex), ed il giovane DJ Wilson i nomi spendibili, nulla di particolarmente esaltante.

Milwaukee potrebbe in uno scenario di sign and trade offrire ai Kings la scelta numero 24 al draft NBA 2020, e\o scelte future al primo giro di cui i Bucks detengono pienamente i diritti. Donte DiVincenzo, giocatore stimato dai Bucks e da coach Budenholzer, potrebbe essere inserito nel pacchetto.

Per far si che un affare così complicato possa andare a buon fine sarebbe decisiva la volontà del giocatore, come sempre i questi casi. Bogdanovic rifiutò ad inizio stagione nel 2019 una proposta di prolungamento contrattuale pensando – a ragione – di poter ottenere un contratto migliore a Sacramento o altrove da free agent. Hawks, Knicks, Pistons, Hornets e Pelicans tra le squadre con spazio salariale sufficiente a fare una proposta impegnativa per i Kings, ma nessuna di queste soluzioni per motivi di competitività e roster pare l’ideale per Bogdan Bogdanovic.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi