fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Knicks, nel mirino Elton Brand come futuro general manager

Knicks, nel mirino Elton Brand come futuro general manager

di Gabriele Melina

In casa New York Knicks si è in cerca di un general manager che possa portare ad una situazione dal clima stabile, su cui costruire una solida base di per aspirare ad un futuro il più vincente possibile. La franchigia della Grande Mela non accede alla corsa al titolo dalla lontana stagione 2012\13, quando ancora Carmelo Anthony rappresentava il perno fondamentale della rotazione con 28.7 punti a serata.

Da lì in poi, sette stagioni senza mai superare il 50% di vittorie in relazione ai vari incontri disputati, cinque cambi nel ruolo di capo allenatore ed altrettanta confusione portata da tifosi del Madison Square Garden e da ex giocatori dei Knicks.

Ad oggi, il ruolo di general manager è ricoperto da Scott Perry ma, il presidente Leon Rose sarebbe in cerca di un sostituto che abbia maggiore esperienza nel campo per poter riportare la sua società sulla retta via. Il primo candidato al front office Knicks sembra essere Elton Brand, al momento GM dei Philadelphia 76ers. L’ex centro con diciassette anni di carriera NBA alle spalle ricopre tale carica dal settembre 2018, e, durante il suo periodo d’attività, ha portato alla sua corte giocatori come Jimmy Butler, Al Horford, Tobias Harris e Josh Richardson.

Bisogna però sottolineare che i suoi movimenti di mercato non hanno poi prodotto dei risultati così eccellenti. Per esempio, l’inserimento in squadra della guardia tutt’oggi militante con i Miami Heat ha portato solo ad un’uscita al secondo turno dei playoffs, a cui è seguita la cessione del giocatore stesso. Anche la firma di Horford, il cui oneroso contratto recita 109 milioni totali divisi su una base quadriennale, non ha rivoluzionato in positivo il presente dei Sixers. Anzi, la convivenza tra il lungo cinque volte All-Star e Joel Embiid ha portato ad un’incompatibilità di ruolo tra i due.

Il contratto di Elton Brand con la franchigia del Pennsylvania terminerà con il concludersi dell’annata ventura.

Altre voci riportavano un interesse da parte dei newyorchesi nei confronti del presidente dei Toronto Raptors Masai Ujiri, ma sembra che le due parti si siano allontanate dal raggiungere un eventuale accordo. Un altro problema che la dirigenza Knicks dovrà affrontare riguarda il ruolo di capo allenatore. Dopo il licenziamento di David Fizdale, è subentrato ad interim Mike Miller, ma è ovvio, anche in questo caso, che una persona con un trascorso di successo all’interno della lega sia preferibile per ricoprire questo impegno così delicato.

In questo caso si parla di Tom Thibodeau, ex allenatore dei Chicago Bulls e dei Minnesota Timberwolves dalla mentalità principalmente focalizzata sulla difesa. Il suo inserimento in squadra aiuterebbe sicuramente a concretizzare il leggero miglioramento difensivo messo in atto nel corso di questa stagione.

Curiosità che, anche i Brooklyn Nets, storici cugini dei New York Knicks, hanno messo nel mirino Thibodeau.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi