Home NBA, National Basketball AssociationJames Harden James Harden: “Il contratto? Ho detto a Morey di darmi ciò che rimaneva”

James Harden: “Il contratto? Ho detto a Morey di darmi ciò che rimaneva”

di Michele Gibin
james harden

James Harden ha parlato a Chris Haynes di Yahoo Sports della sua decisione di firmare un nuovo contratto con i Philadelphia 76ers a cifre sensibilmente minori rispetto al massimo salariale cui avrebbe avuto diritto.

Harden, ai Sixers dallo scorso 10 febbraio alla trade deadline del mercato NBA, si è accordato la scorsa settimana per un rinnovo biennale da circa 68 milioni di dollari, rinunciando alla sua player option da 47 milioni prevista per il 2022\23 e facendo così uno sconto al team e garantendo più flessibilità salariale.

68 milioni sono tanti, James Harden ha comunque deciso di lasciare sul tavolo più anni e soprattutto tanti milioni di contratto in più per andare incontro alla sua nuova squadra e al vecchio gm-sodale Daryl Morey.

Ho parlato con lui e mi è stato spiegato in che modo avremmo potuto migliorare e quale fosse il mercato per certi giocatori. Io ho detto a Morey di pensare a migliorare il roster firmando chi ritenesse necessario, e poi darmi il resto, quello che rimaneva. Questo racconta di quanto io voglio solo vincere ora, solo questo conta per me arrivato a questo punto della mia carriera. E quindi sono disponibile anche a prendere meno soldi perché accada“.

E Daryl Morey ha eseguito. Dalla free agency sono arrivati gli ex Rockets PJ Tucker, che ha scelto i Sixers e Harden sui Miami Heat, poi Danuel House e l’interessante Trevelin Queen, l’MVP in carica della G-League. Da una trade in sede di draft era invece arrivato De’Anthony Melton, tiratore e tuttofare da Memphis.

La profondità del roster era qualcosa che volevamo sistemare, e penso che lo abbiamo fatto. Guardiamo al nostro roster ora: mi piace dove siamo rispetto al resto della lega“.

Dal punto di vista della forma fisica, il Barba ha assicurato di sentirsi “bene, sia mentalmente che fisicamente. Lo scorso anno non ero al meglio e ho comunque sfiorato una tripla doppia di media. Numeri da massimo salariale per qualcun altro… sono arrivato a Philadelphia a febbraio e ho dovuto recuperare in corsa“. Sulla partnership con Joel Embiid: “Ci sentiamo spesso e parliamo di come dovremo giocare per darci una chance di titolo. Avere due dei migliori giocatori NBA nei rispettivi ruoli è un grande punto di partenza, ora cresciamo assieme. Possiamo farcela“.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da James Harden (@jharden13)

You may also like

Lascia un commento