Sixers, Joel Embiid sotto accusa dopo gara 5: "Tornerò quello di gara 3"
138431
post-template-default,single,single-post,postid-138431,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Sixers, Joel Embiid sotto accusa dopo gara 5: “Tornerò quello di gara 3”

joel embiid-sixers-2019-2020

Sixers, Joel Embiid sotto accusa dopo gara 5: “Tornerò quello di gara 3”

Toronto domina gara 5 e si porta in vantaggio per 3-2 nella serie. 125-89 il risultato in favore dei Raptors che spazzano via i Philadelphia 76ers di Joel Embiid guidati da una prestazione maiuscola di Pascal Siakam, 25 punti e 8 rimbalzi, e di Kawhi Leonard che chiude con una doppia doppia da 21 punti e 13 rimbalzi.

Un’altra prestazione al di sotto delle aspettative per i Sixers, poco incisivi e poco produttivi. Le due stelle del futuro, Ben Simmons (7 punti) e Joel Embiid (13 punti) hanno deluso ancora, dando origine a forti critiche, e a gesti di scherno da parte di tifosi dei Raptors.

Non è stata confortevole l’accoglienza che il pubblico della Scotiabank Arena ha riservato loro in gara 5. Infatti quando Embiid è stato sostituito nell’ultimo quarto di gioco sul punteggio di 101-73 Raptors, il rapper di fama mondiale Drake, principale fan e ambasciatore della squadra, ha riprodotto il gesto dell’aeroplano fatto da Embiid per festeggiare la vittoria dei suoi Sixers in gara 3. Un gesto di scherno che ha reso ancora più amara la già pesante sconfitta.

Embiid ha sofferto in tutta la serie di problemi fisici, che hanno condizionato le sue partite. Già da gara 1 infatti il centro camerunese non è parso al top della sua condizione fisica.

Lo dimostrano i suoi numeri: in 31 minuti di utilizzo Embiid ha messo referto solamente 13 punti e 6 rimbalzi. Non esattamente il dominio sotto i tabelloni al quale “Jojo” ci ha abituati in regular seson. Il dato più negativo però riguarda la sua percentuale al tiro, un 38.8% complessivo in 5 partite che dimostrano poca brillantezza e difficoltà nell’attaccare un durissimo avversario come Marc Gasol.

Tutti contro Joel Embiid, critiche ingiuste? Parla coach Brett Brown

Ha risposto alle critiche il capo allenatore dei Sixers Brett Brown: “(Embiid) Sta cercando di fare tutto il possibile per rappresentare la sua organizzazione e per giocare con i Philadelphia 76ers.” Continua poi, difendendolo ulteriormente: “Sono deluso, Joel sta cercando di giocare al meglio. Si alza ogni giorno con la febbre alta e malgrado questo viene comunque a giocare e a rappresentare la franchigia. Credo siano veramente ingiuste le critiche nei suoi confronti. Non le capisco proprio.”

Anche lo stesso Joel Embiid ha rilasciato delle dichiarazione nel post gara 5. Così ai microfoni di Serena Winters di NBC: “Non posso controllare la mia condizione fisica, ma posso controllare quante energie utilizzare in partita” Aggiunge poi: “Devo dare di più e cercare di ritrovare l’energia espressa in gara 3.”

La serie adesso è nelle mani dei Raptors, che scenderanno in campo in gara 6, giovedì 9 maggio determinati a chiudere la serie per conquistare la seconda finale di conference nella storia della franchigia. I Sixers si ritroveranno in casa propria, al Wells Fargo Center, a dover mettere su parquet tutte le energie e l’intensità possibile per forzare gara 7, “Win Or Go Home”.

Gian Paolo Demuru
gianpaolo.demuru@gmail.com
No Comments

Post A Comment