fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Ben Affleck sarà un tormentato allenatore di basket in “Tornare a Vincere”, film del 2020

Ben Affleck sarà un tormentato allenatore di basket in “Tornare a Vincere”, film del 2020

di Francesco Catalano

Si chiama “Tornare a vincere” ed uscirà nel 2020 il nuovo film che vede Ben Affleck come protagonista, e che parla di basket. Un film che tutti gli appassionati della palla a spicchi dovrebbero vedere.

Si ricompone la coppia Gavin O’Connor-Ben Affleck (il primo alla regia, il secondo come attore protagonista) che si era rivelata vincente per “The Accountant”, uscito nel 2016. Fatta eccezione per Affleck, il resto del cast non comprende nomi blasonati, ma per la maggior parte volti provenienti dalla TV: Janina Gavankar, Al Madrigal, Brandon Wilson e Michaela Watkins. Il regista O’Connor, tra l’altro, aveva già in precedenza tentato con successo il connubio tra sport e problemi famigliari con “Warrior”, del 2011 con Tom Hardy.

nuovo film ben affleck

La locandina del film

La pellicola rappresenta anche una piccola rivalsa personale per Affleck. Ben, infatti, negli ultimi anni ha preso parte a progetti che spesso si sono rivelati dei flop ed è ormai sempre di più all’ombra del talentuoso fratello Casey. Quest’ultimo ha vinto un Oscar come miglior attore protagonista per “Manchester by the sea” e si appresta ad ottenere una nomination anche quest’anno per il toccante “Light of my life”.

La trama del film “Tornare a vincere”: Ben Affleck si rimette in gioco con una storia drammatica

Ed ecco che quindi con “Tornare a vincere”, che uscirà il 5 marzo 2020, è un po’ un modo per Ben di risollevarsi, allo stesso modo del personaggio che interpreta. Il protagonista, infatti, è Jack Cunningham, 40enne vedovo ed ex promessa del basket liceale. Ma la sua promettente carriera è ben presto naufragata a causa dell’alcolismo, un problema che attanaglia Jack e che si aggrava con la morte della moglie. La sua vita è in declino, tutto gli cade inevitabilmente addosso. Quand’ecco che arriva un’ancora di salvezza.

Il suo vecchio liceo lo chiama per allenare la squadra di basket, dopo che il precedente coach ha avuto un infarto. Per puro caso, la squadra non raggiunge i playoffs dagli anni in cui Ben\Jack giocava. Sia lui che la squadra di ragazzi hanno toccato il fondo e non possono che risalire insieme, facendosi forza l’un l’altro per rivedere la luce in fondo al tunnel, e ritornare così in superficie. In quei ragazzi, Jack trova il motivo per ritrovare sé stesso e distrarsi dall’alcolismo. Il basket lo aiuterà così pian piano nel suo personale percorso di rinascita e nel frattempo, con determinazione e tenacia, l’uomo cercherà di ridare fiducia ai giovani giocatori facendoli veramente giocare e magari portandoli alla vittoria.

In quanti film americani abbiamo visto che lo sport può essere la rampa di lancio per ritrovare sé stessi? Tanti, forse troppi. Ma in queste pellicole non c’è quasi mai il basket: si parla spesso e volentieri di pugilato. In questo caso, invece, si è fatto un esperimento diverso; si è deciso di ripartire proprio dal basket. E per gli amanti del gioco non mancano all’interno del film riprese di azioni di gioco e sequenze di partite.

La bellezza di questo film è proprio il riuscire a coniugare insieme una storia di pallacanestro e un dramma personale. In quello sport che da ragazzo lo aveva celebrato, Jack trova quell’energia che gli mancava per rialzarsi e dimenticare l’alcolismo. Questo è lo sport che ci piace: quel basket che regala tante emozioni e che racconta, a volte, delle belle storie di vita.

“Tornare a vincere” è quindi un bel film per scoprire ancora una volta la magia di questo sport (ma anche dello sport in generale) e del valore che può avere nelle vite di alcune persone.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi