Simmons, ecco il rinnovo al massimo salariale con i Philadelphia 76ers
144026
post-template-default,single,single-post,postid-144026,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Ben Simmons, ecco il rinnovo al massimo salariale con i Philadelphia 76ers

ben simmons australia

Ben Simmons, ecco il rinnovo al massimo salariale con i Philadelphia 76ers

E’ appena diventata ufficiale quella che due settimane fa si limitava ad essere solo un’offerta. I Philadelphia 76ers prolungano il loro rapporto con Ben Simmons con un rinnovo per le prossime cinque stagioni al massimo salariale, da 170 milioni di dollari. A comunicare dell’accordo raggiunto è l’agente del giocatore, Rich Paul. Mentre a riportare le parole di uno degli uomini più discussi degli ultimi giorni è Shams Charania, di TheAthletic.

L’asse Ben Simmons-Joel Embiid è stata in grado in soli due anni di risollevare i Philadelphia 76ers dal fondo della classifica della Eastern Conference. Sotto la guida dell’australiano d’adozione Brett Brown, i Sixers hanno raggiunto per due anni consecutivi la semifinali di Conference.

Solo un rocambolesco tiro di Kawhi Leonard all’ultimo secondo di una gara 7 tiratissima ha chiuso le porte della finale di Conference in faccia ai Sixers dei “Phantastic Five” Embiid-Butler-Harris-Simmons-Redick. Un risultato che, nonostante i dubbi trapelati a mezzo stampa, è valso una riconferma per coach Brown.

Il “Rookie dell’anno” della stagione NBA 2017/18 ha fatto registrare, in due annate a Philadelphia, 16.4 punti, 8.5 rimbalzi e 7.9 assist a notte. A mancare, alla prima scelta del Draft 2016 è stata la capacità di tirare dalla media e lunga distanza. Simmons deve infatti ancora segnare la prima tripla della sua carriera.

Comunque, i Sixers del General Manager Elton Brand avevano di recente confermato la fiducia nella loro point-guard. Fiducia che è stata suggellata dall’accordo appena concluso.

Simmons, dalla sua, potrebbe saltare il Mondiale FIBA proprio per preparare al meglio la prossima stagione NBA. E’ notizia recente, infatti, che l’australiano starebbe considerando seriamente di disertare i suoi durante la competizione che si svolgerà dal 31 agosto al 15 settembre. Si tratterebbe di un duro colpo per l’Australia, ma di un segnale che farebbe sorridere Philadelphia.

Lorenzo Brancati
lolbra99@gmail.com

Malato di sport a 360 gradi. Seguo e faccio finta di capire di diversi sport, dal basket al calcio, fino ai motori, passando per il football americano e il baseball. Mi piace leggere e provare a scrivere farneticazioni a riguardo. Aspettando Godot, mi diverto a giocare con le parole e la palla a spicchi.

No Comments

Post A Comment