fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMilwaukee Bucks Giannis Antetokounmpo disastroso ai tiri liberi ma i Bucks vincono: “Lavorerò di più”

Giannis Antetokounmpo disastroso ai tiri liberi ma i Bucks vincono: “Lavorerò di più”

di Filippo Beltrami

Dopo la peggiore prestazione ai tiri liberi della storia dei Milwaukee Bucks, Giannis Antetokounmpo ha un piano per mettere fine ai suoi problemi dalla lunetta. “È semplice. Bisogna tornare in palestra e tirare ancora di più, focalizzarsi sulla tua tecnica di tiro. Un tiro alla volta. Basta tirare di più. Più tiri e più ti alleni e più migliori. Semplicemente è questo che devo fare.”

Il due volte MVP ha finito la partita, vinta 112-109 contro i Dallas Mavericks di Doncic e Porzingis, con 31 punti, 9 rimbalzi, 1 assist, 1 stoppata, 5 palle perse e soprattutto con un 1 su 10 ai tiri liberi che non solamente è la peggior prestazione nella storia della franchigia del Winsconsin, ma anche una delle peggiori della storia della NBA. Infatti gli unici giocatori, a parte il greco, ad aver finito una partita tirando con il 10% o meno sono solamente tre: Al Horford, Shaquille O’Neal e Andre Drummond. Il giocatore dei Cavaliers ci è riuscito per quattro volte nella sua carriera, mentre l’Hall of Famer due volte.

Giannis Antetokounmpo ha messo solo 69 dei 120 tiri liberi tentati questa stagione il che equivale al 57.7% e in più viene da una stagione chiusa con il 61.8% ai liberi, la peggior stagione della carriera per quanto riguarda la percentuale dalla lunetta. Una grossa caduta per uno che in carriera ha il 71% ai liberi e che solamente nel 2017-18 ha finito la stagione con il 76%.

I Bucks continuano a credere che Giannis Antetokounmpo migliorerà ai liberi

Anche Khris Middleton ha notato il brutto periodo del suo compagno. “A volte tira un sacco di tiri liberi in allenamento. Succede a tanti di avere dei periodi di difficoltà ai liberi. Non gli ho parlato molto riguardo questo argomento. Non voglio che pensi a un miliardo di cose contemporaneamente. Pensa che sappia quello che debba fare.” Nonostante questo, lo stesso Antetokounmpo ha ammesso che non sia un problema riguardante i molti pensieri. “Non penso quando sono alla lunetta. Tiro e basta. È da quando ho 12 anni che faccio così. Ci sono giocatori che magari pensano quando tirano. Io invece vado alla lunetta e dico le solite cose che dico sempre a me stesso, cerca di avere una buona tecnica e cerca solo di dare quel quanto basta di parabola alla palla, perché la maggior parte dei liberi che sbaglio sono corti.”

Nonostante la brutta serata i Milwaukee Bucks rimangono fiduciosi di un suo miglioramento ai tiri liberi. “Deve solo continuare a lavorare sui tiri liberi, continuare a dedicarci tanti tempo e far crescere la sua fiducia nel poterli fare e vedrete che li farà,” ha detto il coach dei Bucks Mike Budenholzer.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi