Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsChicago Bulls Bulls, Zach laVine sul arrivo di Vucevic: “Sono eccitato all’idea di giocare con lui”

Bulls, Zach laVine sul arrivo di Vucevic: “Sono eccitato all’idea di giocare con lui”

di Giovanni Oriolo
zach lavine mercato bulls

Uno delle trade pi√Ļ importanti realizzate nell’ultimo giorno di mercato NBA √® senza dubbio quella che ha coinvolto Nikola Vucevic che √® passato dagli Orlando Magic ai Chicago Bulls. Tutti i fan hanno accolto la trattativa con grande gioia, ma non solo i tifosi, anche i futuri compagni del lungo montenegrino. Tra i primi a parlare dello scambio √® proprio l’attuale stella della franchigia dell’Illinois, Zach LaVine, che sui social prima e ai giornalisti poi, ha espresso tutto la sua gioia nel sapere dell’arrivo di un altro All-Star.

Bulls, Zach LaVine sull’arrivo di Vucevic: “Sempre sognato di giocare con un lungo cos√¨ dominante”

Dopo una prima, e decisamente stupita reazione sui social, l’ex T’Wolves parla delle sue emozioni anche nella conferenza pre-partita dicendo:

“La cosa che mi √® venuta in mente quando ho scoperto dello scambio √® che ora per le difese avversarie sar√† pi√Ļ difficile raddoppiarmi! Giocare con affianco un atleta del suo spessore render√† tutto pi√Ļ facile per me. Lui √® uno di quelli che nel pitturato √® difficile da marcare e in pi√Ļ, se vuole, pu√≤ spaziarsi e sparare anche dal perimetro. Sicuramente porta tanta imprevedibilit√† al nostro attacco. Sono estremamente eccitato e pronto giocare le prossime 29 partite al massimo per vedere dove finiremo.¬†Io non sono qui per scherzare e sono sicuro che anche Nikola non verr√† con questo spirito. In pi√Ļ la dirigenza ci espressamente ha detto che si punta a far bene fin da subito, che stanno facendo tutto il necessario per migliorare il roster con l’obiettivo di tornare a vincere e riportare questa franchigia dove merita di stare”

Zach LaVine ha risposto a diverse domande riguardanti l’arrivo di Vucevic, soprattutto sulla sua intesa con l’ex Magic, e sul suo futuro a Chicago.

“Ho sempre voluto giocare con un lungo cos√¨ dominante.¬†Ovviamente dovremo capire la nostra chimica, ma con un ragazzo come Vooch, che ha cos√¨ tanto talento offensivo, √® facile trovarsi bene. Lui √® dominante sotto canestro, ha un ottimo tiro dalla media, pu√≤ tirare tre e ha un ottima visione di gioca. Penso che un la combinazione in pick-and-roll/pick-and-pop, sar√† speciale e difficile da fermare. Sul mio futuro? Ovviamente voglio restare a Chicago. Non ho mai pensato di andarmene o di chiedere una trade. Finch√© la societ√† mi vuole qui io ho un contratto e non ho intenzione di andarmene, tanto meno dopo questi nuovi arrivi”

La stella dei Bulls si esprime anche sugli altri neo-acquisti

Nikola Vucevic non √® l’unico giocatore arrivato nell’Illinois. Nello stesso affare √® arrivato anche Al-Farouq Amiunu, mentre nello scambio a tre con Wizards e Celtics Daniel Theis, Javonte Green e Troy Brown. Billy Donovan ha dichiarato che saranno tutti disponibili per giocare sabato tranne l’ex centro Celtics, che si unir√† alla squadra per la partita di luned√¨ contro gli Warriors.

LaVine parla anche degli altri acquisti, spendendo belle parole per ognuno di loro.

“Daniel √® un giocatore che pu√≤ fare la differenza. A Boston era un uomo fondamentale per il loro successo, nonostante abbiano giocatori importanti, lui faceva spessa la differenza con il suo agonismo, la difesa e la voglia di lottare. Theis fa un sacco di lavoro sporco, sa dare carica giusta e ha un gioco estremamente fisico e duro. Lui ci aiuter√† sicuramente molto. Proprio come Al-Farouq, ho giocato contro di lui diverse volte anche quando giocava a Portland. Lui √® un ragazzo duro, tosto, ostico da superare quando ti difende. Gli altri due li conosco meno, ma Troy Brown, quando abbiamo giocato a Washington, mi ha spesso marcato e l’ho sempre rispettato accettando la sfida. √ą un giocatore che non si tira mai indietro nella sua met√† campo e sa far bene anche il suo lavoro anche dall’altra. Javonte Green, invece, √® un atleta eccezionale. Ricordo che quando abbiamo giocato a Boston un anno fa lui √® stato capace di uscire dalla panchina e fare 15 punti in pochi minuti”

I Bulls, attualmente, hanno un record di 19-24 e attualmente all’ultimo posto disponibile per i play-in nella Eastern Conference.¬†Ma dopo le trade di gioved√¨ la squadra deve cambiare rotto e salire le posizioni.

You may also like

Lascia un commento