Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Celtics, Horford loda Tatum e Brown: “Orgoglioso di loro”

Celtics, Horford loda Tatum e Brown: “Orgoglioso di loro”

di Alessio Marostica

Archiviata la pratica Cleveland Cavaliers in sole 5 gare, i Boston Celtics si apprestano a giocarsi la finale di conference. In questa stagione la costanza e la forza della squadra di Joe Mazzulla è sotto agli occhi di tutti: miglior record in regular season e sesta finale di conference in otto anni. Dalle dichiarazioni di Horford il merito è soprattutto del sacrificio per la squadra di Jayson Tatum e Jaylen Brown.

Horford: “Sono molto orgoglioso del nostro lavoro” 

Nonostante il cammino “agevolato” dagli infortuni degli avversari (prima Butler e successivamente Allen e Mitchell), per la prima volta dal 2017 i Boston Celtics arrivano alle ECF senza disputare nemmeno una gara 7. Al Horford, dopo una super prestazione personale in gara 5, sottolinea l’importanza del momento. Per lui sarà la quinta finale in sei anni con i Celtics: “È speciale. È qualcosa che è molto difficile da fare e significa molto per me. Sono molto orgoglioso del lavoro che i nostri ragazzi continuano a svolgere“.

Al Horford sottolinea anche l’importanza di avere due stelle come Jayson Tatum e Jaylen Brown all’interno del gruppo. Secondo lui, infatti, la loro etica del lavoro e il sacrificio hanno aiutato la squadra ad arrivare dove è ora: “Sono sempre migliorati. La gente parla e critica ma loro continuano a lavorare e a fare ciò che è meglio per il nostro gruppo“.

Nessuna stella arriva in fondo da sola e sia Tatum, sia Brown ne sono consapevoli. Nonostante la doppia doppia di media del primo (24.3 punti e 10.4 rimbalzi) e i 23.1 punti del secondo, la loro capacità di coinvolgere anche i compagni è stata fin qui fondamentale. Anche Horford ha sottolineato questo aspetto: “Stanno cercando di giocare nel modo giusto e si stanno sacrificando per la squadra. Sono solo molto orgoglioso di dove siamo adesso. C’è ancora molto lavoro da svolgere ma abbiamo fatto un passo in più verso la meta“.

You may also like

Lascia un commento