fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Celtics, Jayson Tatum: “Mi sento il migliore quando scendo in campo”, coach Stevens: “Massima intensità da subito”

Celtics, Jayson Tatum: “Mi sento il migliore quando scendo in campo”, coach Stevens: “Massima intensità da subito”

di Gabriele Melina

I Boston Celtics si preparano alla ripresa delle operazioni in quel di Orlando, confidando nelle doti ed abilità del giovane Jayson Tatum. Reduce da una una prima parte di stagione degna di una candidatura al premio di giocatore più migliorato, il prodotto di Duke University ha affermato che la sua convinzione e determinazione sono gli unici due fattori che lo spingono ad elevare continuamente il suo gioco.

Sono consapevole di ciò che riesco a fare giocando a pallacanestro, e sono anche consapevole in merito ai miei obiettivi per il futuro. Ogni volta che scendo in campo, mi sento il migliore sul parquet“, queste le parole di Tatum, che per l’annata 2019\20 ha messo a referto 23.6 punti a serata sul 44.8% dal campo ed il 39.8% dalla lunga distanza. Per quanto riguarda la franchigia del Massachusetts, l’impatto dell’ala ventiduenne ha consentito loro di raggiungere, attraverso un record di 43 vittorie a fronte di 21 sconfitte, il terzo posto nella Eastern Conference.

Nonostante le varie notevoli prestazioni messe in atto quest’anno, Tatum è consapevole di poter e dover apportare ulteriori miglioramenti al suo gioco. Ad oggi, prima di effettuare l’ennesimo salto di qualità, il nativo di St.Louis è concentrato sull’acquisire la massima forma fisica e mentale, operazione cruciale a seguito di così tanti mesi di stop dal gioco del basket.

Celtics, coach Brad Stevens: “Possiamo ancora migliorare sotto molti aspetti”

Oltre a Jayson Tatum, autore di una striscia di dieci gare post gara delle stelle da 29.9 punti, 7.9 rimbalzi, e 3.1 assist, uno dei protagonisti dei successi stagionali targati Celtics è stato senza dubbio coach Brad Stevens.

Difatti, dopo la dipartita della superstar Kyrie Irving, coach Stevens è stato capace di affidare con le giuste misure le chiavi dell’attacco ai suoi giovani prodigi, incluso Jaylen Brown, concedendo comunque il corretto spazio alla point-guard Kemba Walker. Tale equilibrio, oltre ad essere apparso nella metà campo offensiva, è prevalso anche in quella difensiva, come dimostrano le seguenti statistiche: Boston è quinta nella lega per offensive rating con 112.3, e quarta per defensive rating con 106.2.

Inoltre, un record di 20 successi a fronte di 12 sconfitte, solo in trasferta, fa’ trasparire una buona solidità di squadra anche lontano da casa. Tuttavia, coach Stevens ha voluto far sapere ai suoi ragazzi che sono molti i miglioramenti ancora da effettuare; il tutto partirà dalla massima intensità che viene messa in gioco anche negli allenamenti che in questi giorni si stanno tenendo nella bolla.

Al momento, ci sono ancora molti aspetti sotto cui dobbiamo migliorare. Cerchiamo di costruire le giuste abitudini di squadra da far riflettere poi sul campo. Non siamo qui per prendere scorciatoie. Dovremo essere esausti anche dai primi allenamenti, solo massima intensità“.

Coach Stevens ha fatto riferimento ad una delle sessioni che prevederà venti minuti di gioco per ogni membro della sua formazione, sicuramente un buon modo per mettere su fiato ed entrare in ritmo playoffs.

Per Tatum, invece, oltre ad entrare in confidenza con i propri movimenti, è anche molto importante stabilire la giusta chimica di squadra:”Sono pronto a giocare, forse potrei non sembrare così perfetto, ma l’obiettivo al momento non è quello. L’obiettivo è di ingranare la marcia ai playoffs, e, da lì, unirsi come squadra e non guardarsi più indietro“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi