fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Anche Jayson Tatum e Bradley Beal contro il Coronavirus: Share a Meal!

Anche Jayson Tatum e Bradley Beal contro il Coronavirus: Share a Meal!

di Francesco Catalano

Mentre in America la situazione legata alla diffusione del Coronavirus sta diventando drammatica, anche le stelle NBA stanno dando il loro contributo per aiutare la popolazione, e gli ultimi della lista sono Jayson Tatum e Bradley Beal.

L’emergenza negli Stati Uniti sta diventando giorno dopo giorno sempre più drammatica. I dati emessi dall’Oms stamattina parlano di più di 307mila contagi e di 8358 morti. C’è da sottolineare che il virus Sars-cov2 è approdato da poco nella terra scoperta da Cristoforo Colombo e che il picco americano del contagio è tutt’altro che vicino. L’impatto sull’economia e sulla vita delle persone potrebbe essere disastroso. Ecco perché coloro che ne hanno la facoltà in questo momento stanno cercando di aiutare la popolazione.

Una delle zone più colpite è quella del Missouri. Lì sono stati registrati 2367 contagi e 34 morti accertate. Tatum e Beal sono entrambi nativi di St. Louis, una delle città più importanti del suddetto stato. E hanno provato anche loro a dare il loro contributo per la causa.

Le parole di Tatum contro la diffusione del Coronavirus: “Questo virus sta distruggendo le famiglie”

I due giocatori stanno lavorando insieme per garantire ai cittadini dei pasti gratuiti. Lo ha annunciato il giocatore dei Celtics mediante il suo profilo Instagram. “Da quando il virus sta continuando a diffondersi, il future non è mai stato così incerto. E mentre prego che ognuno sia al sicuro, sano e a distanza di sicurezza, la realtà è che il virus ha un impatto negativo sulle nostre famiglie, sui nostri cari e su tutte le comunità. A causa delle difficoltà che ha creato per dare una mano in questa crisi sanitaria nazionale insieme alla Jayson Tatum Foundation farò parte della campagna ‘Share a Meal’ (condividi un pasto, ndr)”.

Queste iniziative portate avanti dai giocatori NBA stanno diventando sempre più importanti per tante famiglie. Molte di queste vivono in stato povertà e un aiuto di questo tipo è sempre gradito. In questo senso si sono mossi precedentemente anche LeBron James ed altri personaggi del mondo del basket.

Nel frattempo anche Al Horford non si tira indietro e dona la cifra di 500mila dollari. inoltre, come sappiamo, Marcus Smart è da poco guarito dalla patologia. Il giocatore dei Celtics ha deciso di donare il suo sangue per trasmettere gli anticorpi per combattere il virus. Speriamo che questa “social catena” possa riuscire a limitare i danni.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi