fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Coronavirus, coach Vogel svela: “Test solo per i giocatori, no per lo staff”

Coronavirus, coach Vogel svela: “Test solo per i giocatori, no per lo staff”

di Francesco Schinea

L’emergenza Coronavirus continua ad essere all’ordine del giorno nel mondo NBA. Ad esprimersi questa volta sulla delicata questione è Frank Vogel, coach dei Los Angeles Lakers.

Vogel ha annunciato, secondo quanto riportato da ESPN, la mancanza di controlli sul coaching staff dei losangelini.

“Per quanto ne so, solo i nostri giocatori sono state sottoposti a tampone dopo la notizia dei giocatori dei Nets risultati positivi al Covid-19. Non c’è stato nessun test per il resto dello staff”

Due giocatori rimasti anonimi dei Lakers, che avevano sfidato i Nets nei giorni precedenti all’interruzione forzata della NBA, hanno contratto il Coronavirus. Nonostante ciò i membri dell’organizzazione giallo-viola non hanno la possibilità di verificare le proprie condizioni-

“Non ci è stato detto di sottoporci al tampone, e ovviamente ognuno ha compreso la carenza di test. Abbiamo fatto solo ciò che il dipartimento sanitario locale ci ha detto di fare”, ha detto l’ex allenatore dei Magic. “Ho rassicurato la mia famiglia sulle mie condizioni di salute. Personalmente per quanto mi riguarda mi sentivo bene e non credevo necessario effettuare il test”.

Vogel ha inoltre svelato di non essere a conoscenza di chi siano i due giocatori dei Lakers positivi al Coronavirus: “Nemmeno io so chi sono, e mi va bene così”.

Coronavirus, coach Vogel: “Stagione già finita? Possibile”

Mettendo da parte l’aspetto sanitario, Frank Vogel ha parlato anche di quello che potrebbe essere il destino della stagione NBA 2019/20.

“Tutto è possibile”, ha dichiarato quando gli è stato chiesto se ritiene che la stagione possa essersi già conclusa. “Questa è certamente una possibilità e sarebbe una grande delusione se non fossimo in grado di giocare. In questo momento però tornare in campo non è la cosa più importante”.

I Lakers occupano attualmente la prima posizione nella Western Conference con un record di 49 vittorie e 14 sconfitte. Non è però escluso che l’interruzione forzata possa, nel caso si ritornasse a giocare, rimescolare le carte in tavola.

“Dovremo ristabilire la nostra chimica di squadra, la nostra etica del lavoro, i nostri ritmi. Non sarà facile, ma ogni squadra dovrà farlo”

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi