fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News David Fizdale sarà commentatore per ESPN

David Fizdale sarà commentatore per ESPN

di Bucci Lorenzo

Dopo il licenziamento da capo allenatore dei New York Knicks, David Fizdale diventerà un commentatore per ESPN. La rete televisiva non è nuova a dare delle occasioni agli allenatori senza panchina, come accaduto in passato ad altri coach come Stan Van Gundy e Byron Scott.

L’inizio di stagione in casa Knicks

Coach Fizdale ha pagato l’inizio pessimo di stagione sulla panchina Knicks, con un record di 4 vittorie e 18 sconfitte, con l’esonero. La sua permanenza a New York era a rischio già da parecchio tempo, anche perché ci si aspettava qualcosa di più visto l’arrivo di R.J. Barrett. Anche se fino ad ora il rendimento della terza scelta al draft di questa stagione è stato sotto le aspettative della dirigenza. 14.0 punti, 5.2 rimbalzi e 2.9 assist: questi i numeri del 19enne. Troppi pochi per quello che ci si aspettava da lui.

Altro aspetto fondamentale è quello della free agency. In estate tutta New York era pronta al grande colpo: Kevin Durant, Kyrie Irving, Kawhi Leonard. Tanti nomi importanti, ma nessuno alla fine ha firmato in casa Knicks. C’è chi attribuisce la colpa al proprietario, James Dolan: molti ritengono proprio lui e l’intera dirigenza, la causa per cui diversi giocatori hanno scelto altre franchigie. Altri, invece, parlano di un problema più ampio: un progetto senza un fine ben preciso, un allenatore poco capace e una scarsa organizzazione per provare a rilanciare una franchigia che da troppo tempo si trova nelle parti basse della classifica.

Fatto sta che oltre a Barrett, la squadra è carente sotto molti punti di vista. E Fizdale non poteva fare certo dei miracoli. Ma qualche vittoria in più poteva essere sicuramente portata a casa. Al suo posto è arrivato Mike Miller, suo vice. Con lui fino ad ora il record è di 3 vittorie e 5 sconfitte, che sembra dare un barlume di speranza ai tifosi Knicks.

Probabilmente anche questa stagione sarà l’ennesima senza playoffs, aspettando la prossima free agency in cerca di una star, se non due, che possano far tornare in alto i New York Knicks.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi