fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Grizzlies-Lakers, decisivo Ja Morant con 27 punti, James: “E’ un ragazzo speciale”

Grizzlies-Lakers, decisivo Ja Morant con 27 punti, James: “E’ un ragazzo speciale”

di Gabriele Melina

Nella scorsa nottata, i Los Angeles Lakers di LeBron James ed Anthony Davis hanno sfidato i Memphis Grizzlies di Ja Morant, in un incontro che ha visto la squadra del Tennessee dominare la corazzata losangelina.

Protagonista indiscusso del match è stata la matricola in uscita da Murray State, grazie all’ennesima doppia doppia stagionale, nonché l’undicesima da quando ha messo piede nella lega. Nel post-partita, James non ha esitato a complimentarsi con il giovane ventenne, elogiando il suo grande ed innato talento.

E’ stata una vittoria molto importante, decisiva nel consolidare il morale di squadra, quella ottenuta dai Grizzlies nei confronti dei Lakers.

Memphis al momento occupa l’ottava posizione nella Western Conference, al contrario dei californiani che invece regnano in testa alla classifica con un record di 45 vittorie e 13 sconfitte, quest’ultima la seconda miglior prestazione generale dietro agli oramai insormontabili Milwaukee Bucks.

La gara tenutasi questa notte al FedExForum ha aperto le porte per un possibile scenario da playoffs. Difatti, se il posizionamento delle varie franchigie dovesse rimanere quello di oggi fin al 18 di aprile, allora il primo turno della sanguinosa corsa al titolo vedrebbe proprio queste due squadre sfidarsi in una serie al meglio delle sette.

La point guard nativa del South Carolina ha contributo al successo attraverso una prestazione da 27 punti, 14 assist, 6 rimbalzi ed un massimo in carriera di quattro canestri su sei tentativi dalla lunga distanza.

Ad aver fatto la differenza però, oltre al notevole contributo del ventenne, è stata la grande mole di punti messi a referto dal centro lituano Jonas Valanciunas e dalla guardia canadese Dillon Brooks. Il primo, ne ha segnati 22, mentre il secondo 24.

D’altro canto, i Lakers hanno faticato sin dalla palla a due, perdendo tre quarti su quattro. In linea generale, per loro è stata una serata al tiro alquanto negativa, come dimostra il 36 su 88 dal campo e, soprattutto, il 9 su 36 da tre punti.

Con questo successo, il ventinovesimo in stagione, il gruppo allenato da coach Taylor Jenkins ha allungato lo scarto di all’incirca quattro vittorie che li separa da New Orleans Pelicans, San Antonio Spurs e Portland Trail Blazers, tutte e tre alla disperata ricerca di un posto tra le prime otto in classifica.

James su Morant, “Il ragazzo ha un qualcosa di speciale, il futuro è suo”

LeBron James, durante il corso della sua longeva carriera, non si è mai tirato indietro nell’esporre il suo parere personale in pubblico, al di là che si trattasse di una critica al sistema o di un elogio ad uno dei suoi colleghi.

Nel caso di Ja Morant, il nativo di Akron ha fatto ricorso ad una serie di complimenti che riguardano lo spirito combattivo del ragazzo, ed il rapporto che ha sviluppato con lui in quelle poche occasioni (quattro ad oggi i match tra Lakers e Grizzlies, ndr) in cui hanno avuto l’occasione di confrontarsi.

“Il ragazzo è speciale. Come dissi quando vennero (riferito a Memphis, ndr) a giocare da noi a Los Angeles, Memphis ha trovato in lui un grande giocatore. Solo il cielo può essere un limite per il ragazzo”

In aggiunta, James ha dichiarato: “Ho sviluppato con Ja una relazione fondata sul rispetto. Sta tutto nel capire cosa sta passando per la mente di quei ragazzi in questo momento, dato che ci sono passato prima di loro molti anni fa“.

In conclusione, il quattro volte MVP della stagione regolare ha lasciato sul tavolo una serie di nomi, su chi, secondo il suo punto di vista, rappresenterà il futuro di questa lega: “Ho sempre pensato se i nuovi ragazzi fossero in grado mandare avanti il tutto una volta che io non sarò più presente. Ti basta guardare degli atleti come Zion Williamson, Luka Doncic, Trae Young, Jayson Tatum, ed ovviamente lo stesso Ja Morant, per capire che queste persone non sono speciali solo sul campo, ma anche, cosa più importante, al di fuori di esso. La nostra lega si trova in un’ottima posizione“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi