fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets Rockets, parla il GM Daryl Morey: “A Ovest partiamo da favoriti”

Rockets, parla il GM Daryl Morey: “A Ovest partiamo da favoriti”

di Francesco Catalano

Il GM degli Houston Rockets Daryl Morey non ha dubbi: sono loro la squadra da battere ad Ovest.

Dopo la funambolica free agency di quest’estate diverse squadre sono cambiate notevolmente e tra queste non manca Houston. Inutile negare che è cresciuto ancora il divario tra l’Est e l’Ovest, con quest’ultimo assolutamente più competitivo. Infatti ci sono i Los Angeles Clippers di Paul George e Kawhi Leonard, i Los Angeles Lakers di LeBron James e Anthony Davis, i Portland Trail Blazers, i Denver Nuggets, gli Utah Jazz e fra le tante, appunto, i Rockets di James Harden e Russell Westbrook.

View this post on Instagram

Friday mood in H-Town! 🚀

A post shared by Houston Rockets (@houstonrockets) on

Tuttavia, Morey, parlando con Jonathan Feigen dello Houston Chronicle, invita a non sottovalutare i Golden State Warriors. Per molti è terminata la dinastia della Baia, tuttavia, i Dubs dispongono ancora di Curry, Thompson, Green e Russell. Gli Warriors negli ultimi anni sono stati il vero incubo della franchigia del Texas: tre sconfitte su tre ai playoffs. Due alle Finali di Conference e una nella passata stagione al secondo turno. Ora però ci sono altrettanti avversari temibili ad Ovest, ma Morey e tutta Houston sembrano al contrario non temere nessuno. Vogliono vincere l’agognato titolo.

“Siamo i favoriti, ma come al solito, ci sono degli avversari veramente ostici: Clippers, Lakers, Utah. Poi vorrei dire che probabilmente molti sottovalutano ancora Golden State. Abbiamo un grande rispetto per loro. Ma partiremo dai nostri di partenza come numeri uno”.

Così si è espresso Morey, che tuttavia non nasconde che sia ancora vivo lo spauracchio targato Warriors.

I nuovi Rockets, Morey: “Westbrook un’arma da transizione”

Senza dubbio, però, la squadra che Houston ha voluto costruire in questa finestra di mercato è per puntare al titolo. Hanno scambiato Chris Paul in cambio di Russell Westbrook con Oklahoma, poi hanno riconfermato Danuel House e Austin Rivers, esteso il contratto di Eric Gordon e ingaggiato sotto canestro i veterani Tyson Chandler e Nene. Insieme al leader James Harden, Clint Capela e P.J. Tucker sono una delle squadre meglio attrezzate della lega. Il dubbio amletico di tutti è come giocheranno insieme Harden e Westbrook, ma questo è un altro capitolo.

View this post on Instagram

🚀 OFFICIAL: Rockets GM Daryl Morey today announced that the team has signed guard @officialeg10 to a contract extension which runs through the 2023-24 season.

A post shared by Houston Rockets (@houstonrockets) on

Così Morey ha continuato parlando dell’annata avvenire della sua squadra:

Penso che abbiamo una grande opportunità. Abbiamo giocatori più o meno della stessa età come Russ (Russell Westbrook, ndr), James (Harden, ndr) e Eric (Gordon, ndr) in particolare, si conoscono da quando sono giovani”.

Poi ha terminato parlando del nuovo sistema di gioco che potrebbe adattarsi alla squadra dopo che l’anno scorso si è giocato molto in isolamento, coi giocatori che ruotavano intorno a Harden.

Secondo me torneremo alla transizione e potrebbe essere più di un arma per noi. E’ qualcosa che Mike (D’Antoni, ndr) ha fatto molto bene nel nostro primo anno insieme. Con un’arma come Russell (Westbrook, ndr) in transizione, bisogna usarla”.

Vedremo quali accorgimenti tattici coach D’Antoni deciderà di adottare.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi