fbpx
Home NBANBA TeamsLos Angeles Clippers Infortunio per Butler e Beverley nella sfida tra Clippers e Heat

Infortunio per Butler e Beverley nella sfida tra Clippers e Heat

di Federico Ferri

Nella partita disputatasi questa notte allo Staples Center tra Los Angeles Clippers e Miami Heat, entrambe le squadre escono malconce. Infortunio sia per Jimmy Butler che per Patrick Beverley, entrambi usciti nel terzo quarto, in un momento importante della partita, terminata poi con il punteggio di 128 a 111 per i padroni di casa.

Il leader degli Heat ha dovuto abbandonare il campo a 4:11 minuti dalla fine del terzo periodo, a causa di un problema alla spalla destra. I primi esami fatti allo Staples Center non hanno evidenziato nulla di grave ma Butler sembra non essere convinto e ha paura che l’infortunio gli possa causare qualche problema: “Ho sentito che la spalla si è mossa in maniera irregolare. Spero solo che non sia nulla di grave“.

Gli esami definitivi si terranno nella giornata odierna a Sacramento, quindi Jimmy non dovrà aspettare molto per sapere quanto dovrà stare fuori. Nella sconfitta di stanotte l’ex Bulls e Sixers ha messo a referto 11 punti, 5 rimbalzi e 7 assist in 26 minuti giocati, prima di abbandonare il campo.

Anche i Clippers dovranno fare i conti con il problema all’inguine di Beverley. La point guard non è nuova a questo tipo di infortunio dato che è la terza volta che si ripresenta, l’ultima è stata un mese fa, quando ha dovuto saltare tre partite.

Nella vittoria di stanotte, l’energico difensore ha concluso con 5 punti, 5 rimbalzi e 2 assist in 22 minuti. Ulteriori esami verranno fatti, anche per lui, nella giornata di oggi. Beverley dovrebbe partecipare alla Skills Challenge che si terrà nella notte tra il 15 e il 16 febbraio all’All-Star Weekend di Chicago, vedremo se riuscirà ad essere presente o no.

Iguodala ai Miami Heat, che colpo!

E’ molto intelligente, non c’è niente che non sappia fare“, così Jimmy Butler commenta l’arrivo del suo nuovo compagno di squadra, Andre Iguodala.Tutti, me compreso, non vediamo l’ora di imparare da lui molte cose, soprattutto la mentalità vincente“.

L’ex Warriors è approdato in Florida in cambio di Justise Winslow, e ha stipulato un contratto da 30 milioni per i prossimi due anni, con una opzione giocatore sul secondo. I Miami Heat, ora al quarto posto della Eastern Conference, hanno stupito tutti sin dall’inizio della stagione, e ora sembra davvero che abbiano tutto il potenziale possibile per compiere una bella cavalcata ai playoffs di quest’anno.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi