fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets James Harden: “Step back su una gamba sola? Vedrete… io voglio sempre migliorarmi”

James Harden: “Step back su una gamba sola? Vedrete… io voglio sempre migliorarmi”

di Michele Gibin

In alcune clip estive, James Harden aveva dato sfoggio in alcuni “pick-up games” di una curiosa variante del suo letale step-back, il suo classico tiro da tre punti da distanza siderale, eseguito però staccando da terra su di una gamba sola alla Dirk Nowitzki.

Le immagini, unite alle dichiarazioni di qualche tempo fa di Harden (“Ho in mente una nuova arma da sfoderare”), hanno dato inizio alle fantasticherie sulla nuova “mossa segreta” dell’MVP 2018, uno dei realizzatori più creativi della NBA moderna.

James Harden ha tenuto in questo weekend nella sua Houston il suo annuale evento di beneficenza, la JH-Town Weekend aperta ai ragazzi al Tuffly Park della capitale texana, e l’evento è stata l’occasione per la star dei Rockets per parlare di basket, e del suo gioco:

Il tiro su una gamba sola? Non so, ci sto lavorando” Così Harden a Tim MacMahon di ESPN “Come Jordan aveva il suo fadeaway jumper, come Kareem (Abdul-Jabbar, ndr) il suo gancio cielo, io voglio rendere il mio step-back uno di quei fondamentali che passeranno alla storia. Quando incontro i ragazzi e loro mi fanno vedere il “loro” step-back, beh questa è una cosa che fa davvero piacere!“.

A mio modo” Prosegue la star dei Rockets “Sto innovando il gioco, sto creando nuove possibilità, facendo ciò che posso nel modo a me più congeniale. Da ragazzino giocavo in campetti come questo e mi immaginavo dove sono oggi, lo sognavo. Ed ora è realtà“. La fondazione di James Harden, la “3 The Harden Way“, ha contribuito a restaurare il Tuffly Park di Houston danneggiato dall’uragano Harvey nel 2017: “Dal primo giorno qui, questa città mi ha accolto e mi ha dimostrato un grandissimo affetto. Una cosa che ho subito sentito il bisogni di ripagare con iniziative come queste. Sia fuori dal campo con la comunità (Harden organizza ogni anno tanti eventi benefici, partite di softball, concerti e cene natalizie e per il Giorno del ringraziamento a Houston, ndr), che n campo, cercando di vincere tante partite e portare di nuovo il titolo NBA in città“.

Tornando al campo da basket: “Si tratta di essere sempre creativi. Io cerco sempre di essere il miglior James Harden possibile in tutto: basket, vita, affari. Questa sarà la mia undicesima stagione NBA, ed io voglio ancora migliorarmi, non ripetermi e adagiarmi nel fare le stesse cose. Ci sono tanti modi per continuare a crescere“.

View this post on Instagram

STARTED!!!….. #JHTownWeekend

A post shared by James Harden (@jharden13) on

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi