fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Sixers: Joel Embiid domina contro i Nets, è pronto per la volata playoffs

Sixers: Joel Embiid domina contro i Nets, è pronto per la volata playoffs

di Michele Gibin

Ad un tempo di distanza dal “disastro”, ovvero dal perdere in casa contro i rimaneggiati Brooklyn Nets, i Philadelphia 76ers si rianimano e vincono dopo un tempo supplementare la loro 35esima partita stagionale.

Dopo aver toccato il -20 (50-30 Nets nel secondo quarto) ed aver assaggiato la pioggia di fischi del Wells Fargo Center (Al Horford il più bersagliato), i Sixers si appoggiano a Joel Embiid e risalgono canestro dopo canestro. Senza Ben Simmons, out per un guaio muscolare alla schiena, Embiid è il più aggressivo in campo, si guadagna 19 tiri liberi e chiude la sua partita con 39 punti e 16 rimbalzi. i 76ers concedono ai Nets un solo punto nell’overtime.

Coach Brett Brown ferma la partita nel secondo quarto, dopo un parziale di 44-8 dei Nets, e da lì in poi inizia lo show di Joel Embiid. Servito a ripetizione spalle a canestro, il camerunense domina contro Jarrett Allen e e DeAndre Jordan, nel secondo tempo a difesa dei Sixers mette la museruola a Spencer Dinwiddie e Caris LeVert (9 su 29 al tiro). “Ho dovuto farlo, era mio compito: mi sono piazzato in area, ho cercato di essere aggressivo anche a costo di commettere qualche fallo in attacco e qualche infrazione di 3 secondi“, così Embiid “Il mio obiettivo è dimostrare che sono il miglior giocatore al mondo, che sono in quel discorso. Voglio continuare a giocare duro, vincere e portare la squadra al titolo“.

Nonostante le difficoltà di Al Horford, retrocesso in panchina da coach Brown, e l’assenza di Simmons, man forte per Embiid arriva da Tobias Harris (22 punti, 12 rimbalzi e 6 assist) e Alec Burks, che chiude con 19 punti in 30 minuti in uscita dalla panchina.

Ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti: sappiamo che dobbiamo essere più fisici, più concentrati e più attenti in difesa“, così Harris “Lo abbiamo fatto ed abbiamo trovato tanti punti in transizione che ci hanno fatto ritornare in partita“.

I Nets sono ancora però in vantaggio di 6 punti (101-95) a due minuti dal termine, ma da lì in poi gli uomini di coach Kenny Atkinson segnano soli 3 punti, 112-104 il risultato finale.

I Philadelphia 76ers sono oggi la miglior squadra casalinga della NBA (26-2), i test più importanti arriveranno ora in trasferta: in programma nelle prossime partite le visite a Milwaukee contro i Bucks, sabato, e la doppia sfida Lakers-Clippers a Los Angeles: “Ma noi abbiamo battuto i Bucks in diretta nazionale, no?“, Embiid parla della classica di Natale tra 76ers e Bucks “Poi loro ci hanno battuto la seconda volta, ora tocca a noi andare là e provare a vincere ancora. Per la prima parte di stagione, ho tentato di fare contenti tutti, di abbassare i toni, ma ora so che, se vogliamo fare grandi cose, io sono colui che deve farle accadere“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi