fbpx
Home NBANBA TeamsChicago Bulls Zach LaVine sulla situazione dei Bulls: “Dobbiamo cambiare marcia”

Zach LaVine sulla situazione dei Bulls: “Dobbiamo cambiare marcia”

di Giovanni Oriolo

Dopo la pausa per l’All-Star Game ricomincia la regular season e a Chicago ritornano le delusioni dopo il bel weekend di basket appena vissuto. Stanotte, infatti, i Bulls hanno perso in casa per 103 -93 contro gli Hornets.

La franchigia di Charlotte, oltre che la vittoria, guadagna una posizione in classifica proprio ai danni del team dell’Illinois. A parlare nel post gara è stato il leader dei Bulls, Zach LaVine (la cui intervista è stata riportata da NBC Sports Chicago). L’ex T’Wolves crede ancora nel progetto e vuole comunque dare il massimo nelle restanti partite per far si che i Bulls cambino rotta.

Zach LaVine pensa solo a chiudere questa stagione al meglio, nessun obbligo di raggiungere i playoffs

Ecco le parole rilasciate dalla stella della squadra di coach Jim Boylen appena uscito dal campo:

Sono alla mia sesta stagione NBA e fino ad ora ho sempre chiuso la stagione con un record negativo, senza mai andare ai playoffs. Ciò ovviamente mi ha dato fastidio fin dal primo anno e voglio le cose cambino. Dopo questa sconfitta sono frustrato,ma come penso che lo siano tutti qui. Sai, dopo una sconfitta è normale, ma sono lo stesso orgoglioso del lavoro che facciamo ogni giorno. Solo noi possiamo capire la situazione in cui ci troviamo e io sono un tipo a cui piace vedere il bicchiere mezzo pieno. Quindi sono sicuro che se continuiamo a lavorare così i risultati miglioreranno. I playoffs? Se ad aprile saremo ancora in lotta ci penseremo, ora dobbiamo solo concentrarci sulle prossime partite per far bene e dare il massimo in ogni match

Nei suoi primi tre anni con i Timberwolves, LaVine ha totalizzato un record di 76 vittorie e 170 sconfitte. Mentre nelle due stagioni e mezzo con i Bulls, il record è di 68-152. Nel complesso lo storico parla di 144 sconfitte e 322 vittorie in 5 anni, anche se un brutto infortunio lo ha tenuto fuori dal campo per quasi un anno.

Bulls abbiamo un problema: perché la grande crescita di LaVine è esaltata dalle statistiche, ma oscurata dai risultati?

I risultati negativi accumulati fino ad ora dalla guardia dei Bulls non raccontano, però, della crescita straordinaria che sta avendo nelle ultime due stagioni. Soprattutto dopo il rientro dal brutto infortunio al ginocchio accusato ai tempi dei T’Wolves, Zach LaVine ha saputo migliorarsi di anno in anno. Tanto che quest’anno ha raggiunto il record di triple realizzate in una sola partita (13), nonostante non nasca come specialista.

La dimostrazione numerica più rilevante la abbiamo vedendo la media punti tenuta stagione per stagione.

LaVine, infatti, si è sempre migliorato in questa statistica a parte che nella stagione 2017/18 (in cui giocò sole 24 partite a causa dell’infortunio). Nella stagione 2014/15 ha chiuso con 10.1 punti, nel 2015/16 con 14 punti, nel 2016/17 con 18.9 punti, nel 2018/19 con 23.7 punti e in questa in corso sta viaggiando a 25.2 punti di media. Il tutto tirando con medie buone (38% da oltre l’arco e il 45% dal campo).

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi