Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDenver Nuggets Nuggets, Jokic spinge il proprietario dei Suns Ishbia e si becca un tecnico

Nuggets, Jokic spinge il proprietario dei Suns Ishbia e si becca un tecnico

di Michele Gibin

Nikola Jokic dei Denver Nuggets si è visto fischiare un fallo tecnico nel secondo quarto di gara 4 contro i Phoenix Suns per uno spintone rifilato al proprietario dei Suns Mat Ishbia, seduto in prima fila al Footprint Center.

Ishbia era seduto nel settore dove Josh Okogie dei Suns e Jamal Murray dei Nuggets si erano buttati su un pallone vagante. Okogie era finito in tuffo sulla prima fila proprio all’altezza dei posti dove Ishbia stava assistendo alla partita e aveva raccolto il pallone. Jokic, che non aveva preso parte all’azione, si è diretto verso Okogie e ha cercato di togliere la palla dalle mani del neo proprietario dei Suns.

Mat Ishbia ha resistito per un secondo a Jokic e il giocatore serbo, dopo aver fatto inavvertitamente volare il pallone verso il pubblico, ha spinto leggermente Ishbia con il braccio sinistro.

Non uno spintone, ma la differenza di peso e centimetri è stata abbastanza da far cadere l’uomo verso la sua sedia. Nikola Jokic è poi tornato verso il centro del campo e non ci sono stati altri episodi. Dopo aver consultato l’instant replay però, gli arbitri hanno affibbiato un fallo tecnico alla star dei Nuggets per la spinta definita “deliberata”.

Episodio che ha caratterizzato una gara 4 spettacolare, che i Suns hanno vinto per 124-119 pareggiando la serie sul 2-2 con 72 punti complessivi di Devin Booker e Kevin Durant. Jokic ha chiuso con 53 punti, suo nuovo career high ai playoffs.

Il fallo tecnico? Tony Brothers (il capo arbitro della partita, ndr) mi ha detto che ho dato una gomitata a un tifoso, ma è stato lui a mettermi le mani addosso per primo. Io pensavo che le regole fossero di proteggere i giocatori in primis, evidentemente non è così (…) Ishbia? E’ un tifoso come un altro, non può influenzare la partita così, tenendosi il pallone a quel modo“.

La NBA rivedrà l’episodio come da prassi, una sospensione per Jokic per gara 5 pare improbabile vista anche la relativa gravità dell’accaduto, oltre che l’importanza cruciale della partita per la serie e per i playoffs.

In gara 4 Jokic ha chiuso con 20 su 30 dal campo e 11 assist con soli 4 rimbalzi, Jamal Murray ha segnato 28 punti e Michael Porter Jr 11 punti ancora con percentuali basse al tiro, 4 su 13 dal campo in 41 minuti. I Suns senza Chris Paul infortunato sono stati soprattutto Booker e Durant, con l’apporto però decisivo di Landry Shamet che ha sfruttato lo spazio a disposizione dalla panchina con 19 punti, 5 su 8 da tre e un tiro pesante nel quarto quarto.

Devin Booker è stato spettacolare in attacco, per la star di Phoenix 14 su 18 dal campo con 6 rimbalzi e 12 assist in 40 minuti di gioco, a fare la differenza in gara 4 è stata anche il diverso peso delle panchine, con Shamet, Terrence Ross e Jock Landale che hanno fatto meglio di un Deandre Ayton ancora in grande difficoltà contro Jokic, e di Cam Payne e Torrey Craig.

You may also like

Lascia un commento