fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers Rivers: “Kawhi Leonard cresce”, e gli Warriors se ne accorgono nel quarto periodo

Rivers: “Kawhi Leonard cresce”, e gli Warriors se ne accorgono nel quarto periodo

di Michele Gibin

Per una volta in casa Clippers sono le condizioni di Paul George, e non quelle di Kawhi Leonard, a dare qualche grattacapo a coach Doc Rivers, con l’ex star di Pacers e Thunder alle prese con un fastidio muscolare e che non giocherà contro i Denver Nuggets domenica.

Se per George ci sarà da attendere, il load management o amministrazione controllata di Kawhi Leonard dà i suoi frutti, con il campione NBA 2019 che – parola di Rivers – cresce ogni giorno di più di condizione. Contro i Golden State Warriors venerdì allo Staples Center, un ispiratissimo Kawhi segna 36 punti e ci aggiunge 9 rimbalzi con 5 assist, e 10 punti nel quarto quarto per riacciuffare degli Warriors bellicosi.

Una prova che serviva per rilanciare i Clippers, arenatisi di recente in un periodo di “stallo” e risucchiati nella lotta ai primi quattro posti nella Western Conference. Con la vittoria di venerdì, sono 4 i successi nelle ultime 5 partite per gli uomini di Doc Rivers.

Partita che pareva compromessa, dopo il vantaggio in doppia cifra Warriors a fine terzo quarto, e raddrizzata da un quarto da 36 punti dei padroni di casa. Oltre a Leonard, ci sono anche i 21 punti con 8 assist di Lou Williams.

Ogni giorno mi sento meglio” Così Kawhi Leonard dopo la partita “Ora posso saltare e scattare liberamente, senza sentire fastidi. Spero che possa andare ancora meglio“. Con la querelle load management che montava ad inizio stagione, i Clippers furono “costretti” dalle circostanze ad ammettere come Leonard stesse gestendo un problema al ginocchio sinistro, che ne aveva limitato l’impiego ed impedito di giocare i tanto temuti back-to-back.

Condotta che non cambierà nonostante l’assenza di Paul George, ma le condizioni atletiche in miglioramento di Leonard sono la miglior notizia possibile per dei Los Angeles Clippers che puntano al titolo NBA. “Ultimamente ne ha fatte un bel po’” Così Doc Rivers commenta le quattro schiacciate in partita di un Leonard frizzante “Credo che oggi stia nettamente meglio rispetto ad inizio stagione, lo si vede quando salta, corre, lo si vede in allenamento. Oggi ha più esplosività, un bel vedere davvero“.

Contro gli Warriors si è rivisto uno dei marchi di fabbrica di Leonard, il “furto con scasso” prelevando il pallone direttamente dalle mani dell’attaccante: vittima di giornata il rookie Jordan Poole ad inizio quarto quarto, Kawhi che recupera, schiaccia e sigilla la rimonta dei suoi Clippers (83-81 Warriors a 10 minuti dal termine).

Leonard ed i Clippers toneranno in campo domenica per una sfida ad alta quota contro i Nuggets, e lo faranno ancora senza Paul George: “Ha un piccolo problema muscolare, ma tornerà presto” Spiega Rivers. George aveva accusato il problema contro i Detroit Pistons la scorsa settimana, e l’infortunio sarebbe tornato a farsi sentire durante la seduta di allenamento di mercoledì.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi