Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Lowry su Leonard e sul futuro: “Non una sorpresa l’addio, voglio rimanere”

Lowry su Leonard e sul futuro: “Non una sorpresa l’addio, voglio rimanere”

di Simone Massari
toronto raptors nuova maglia

In questa estate piena di stravolgimenti strutturali delle franchigie, arrivano le dichiarazioni di Kyle Lowry sull’addio di Leonard e sul suo futuro. Il campione in carica ribadisce come la scelta di Kawhi Leonard di andare a Los Angeles non sia stata una totale sorpresa.

Dalle parole del playmaker della squadra canadese si evince come tutto fosse stato gi√† scritto. In un’intervista a Sports Illustrated, Lowry ha rilasciato queste parole a Chris Mannix:

[Leonard che se ne va] non √® stata una sorpresa. Sono sempre felice per i giocatori, in particolare per uno che mi ha aiutato a fare qualcosa di fantastico. √ą un mio amico e un bravo ragazzo. Ha preso la decisione di tornare a casa, sono sinceramente felice per lui. Ha la possibilit√† di stare con la sua famiglia e i suoi amici, bisogna rispettare il ragazzo ed essere felice per lui

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kyle Lowry (@kyle_lowry7) in data:

I Toronto Raptors con l’addio di Leonard dovranno reinventarsi in questa stagione NBA. L’ossatura della franchigia non √® cambiata radicalmente, ma si √® perso anche Danny Green, anche lui volato a Los Angeles, sponda gialloviola. La prossima estate sar√† cruciale per i canadesi che vedranno free¬†agent alcuni¬†giocatori importanti. Saranno liberi di firmare con un’altra squadra lo stesso Lowry, Gasol, VanVleet e Ibaka.

L’ex giocatore dei Rockets ha per√≤ ribadito di voler rimanere in Canada. Le sue parole non lasciano spazio a interpretazioni, anche se in un anno potrebbero cambiare molte cose.

Voglio stare l√¨. Mi piacerebbe fare un’estensione del contratto, ma vedremo cosa succede. Mi piacerebbe stare l√¨ a lungo. Parleremo quando sar√† il momento giusto

La mossa drastica Рma redditizia Рdel GM Masai Ujiri di scambiare il beniamino DeMar DeRozan per Kawhi Leonard, fa trasparire anche la possibilità di cambiamenti per il 2020. Ibaka 29 anni, Marc Gasol 34 anni e Lowry 33 anni, potrebbero essere lasciati andare per costruire su un nucleo giovane come Fred VanVleet e Pascal Siakam.

 

You may also like

Lascia un commento