fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News NBA, Adam Silver: “L’inizio della prossima stagione? Non prima di gennaio”

NBA, Adam Silver: “L’inizio della prossima stagione? Non prima di gennaio”

di Gabriele Bozzetti

Quanto ci è mancata la NBA.

Adesso che siamo alle soglie delle Finals ci manca già. L’attesa dei playoffs, la sveglia che suona alle 3 di notte, le cuffie nelle orecchie per non svegliare gli altri, Flavio Tranquillo che ci aspetta e accompagna per una notte di vero basket ed emozioni che solo l’NBA sa dare. Quanto ci mancherà la NBA!

Per una stagione che finisce, c’è n’è una che inizia, forse.

In una situazione di “normalità”, il campionato sarebbe iniziato verso la fine di ottobre, ma il 2020 è tutt’altro che normale. Il 30 settembre inizieranno infatti le Finals in quel di Orlando, da vedere ancora chi si aggiudicherà l’invito l’ultimo attesissimo atto.

La ripartenza della stagione NBA 2021 che era stata prevista per dicembre di quest’anno è stata rimandata. Il commissioner Adam Silver intervistato da Bob Costas di CNN ha discusso i piani della lega per la ripartenza della nuova stagione. “L’ipotesi migliore è quella di non partire prima di gennaio 2021… Più raccolgo informazioni e più mi convinco di questa idea. L’obiettivo è quello di giocare una stagione regolare con 82 partite, nelle arene delle squadre e davanti ai tifosi.

Gli obiettivi per la stagione NBA 202o-2021: 82 partite e pubblico nelle arene

Le parole del Commissioner fanno sperare in una ripartenza abbastanza “normale” anche se la situazione Covid-19 dall’altro lato dell’oceano è ancora critica. L’idea di iniziare la stagione in maniera simile a questa ancora in atto è stata scartata. Anche se la “bolla” ad Orlando è servita e ha svolto bene il suo compito, assicurando la sicurezza tra giocatori e staff, la NBA non ripartirà in una nuova bolla.

Come spiegato da Silver, l’obiettivo è tornare nelle arene con i tifosi, dato che il 40% degli 8 miliardi di dollari di entrate della lega è legato alla presenza dei fan nei palazzetti.

Per far sì che questa idea diventi realtà bisognerà avere risultati importanti e positivi per quanto riguarda la situazione corona-virus, così da permettere ai tifosi di andare a vedere le partite in totale sicurezza.

Il secondo obiettivo per la prossima stagione come rivelato da Adam Silver è avere una stagione regolare da 82 partite di regular season e relativi playoffs. Da capire come la lega riuscirà a inserire al calendario ben 82 gare in un periodo di tempo più ristretto.

Sarà la volta buone per vedere messe in atto le riforme che vogliono una riduzione delle partite?

Lo scopriremo, anche se pare che Adam Silver e la lega siano dell’idea di continuare come fatto finora con le 82 gare regolari.

La ripartenza pare quindi essere quasi fissata, non resta che aspettare, goderci le finali di Conference, che sembrano essere meno scontate di quanto si pensava e prepararci per le Finals alle porte. In attesa che dopo quest’anno la sveglia risuoni di notte per una nuova affascinante ed elettrizzante stagione NBA.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi