Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsIndiana Pacers NBA: i Pacers vincono la battaglia di gara 3, Bucks sempre più “rotti”

NBA: i Pacers vincono la battaglia di gara 3, Bucks sempre più “rotti”

di Michele Gibin

Gli Indiana Pacers vincono gara 3 della serie contro i Milwaukee Bucks per 121-118 dopo un tempo supplementare, e si portano in vantaggio per 2-1 e con gara 4 da gioare ancora a Indianapolis.

A risolvere una partita lunga e entusiasmante è un gioco da tre punti di Tyrese Haliburton a 1.4 secondi dalla fine dell’overtime, dopo che i Bucks avevano saputo rimontare uno svantaggio di 17 punti nel terzo periodo e agguantato per due volte la parità con due tiri di Khris Middleton. Haliburton ha chiuso con una tripla doppia da 18 punti con 10 rimbalzi e 16 assist, a Milwaukee ancora senza Giannis Antetokounmpo non sono bastati 42 punti di un grande Middleton, e 28 punti di Damian Lillard che subisce un infortunio alla caviglia nel primo quarto e gioca sul dolore, finendo vistosamente zoppicante.

Milwaukee ha il merito di riuscire a recuperare con l’esperienza una partita che dopo il primo quarto dava l’impressione di risolversi in una passeggiata per Indiana. 39-22 il risultato del primo periodo, i Pacers si sono lasciati rimontare solo nel quarto quarto dalle triple di Lillard e dai canestri di Middleton, e con l’abbassarsi delle percentuali dopo un primo tempo a alto ritmo.

Milwaukee paga la fatica e un roster avanti con gli anni, oltre all’assenza letale di Antetokounmpo, concedendo ben 19 rimbalzi d’attacco ai Pacers. Nell’overtime Indiana non riesce praticamente più a segnare ma i giocatori di Rick Carlisle si gettano a rimbalzo con Pascal Siakam, Andrew Nembhard e Aaron Nesmith e a un certo punto si guadagnano 5 extra possessi di fila. A 6 secondi dal termine però, è ancora 118-118 con un canestro di tabellone da tre punti di Middleton, prima del gioco da tre punti risolutivo di Haliburton. Dopo il timeout Milwaukee ha un’ultima chance ma questa volta è troppo difficile anche per il numero 22 dei Bucks, la sua tripla finisce corta e i Pacers possono festeggiare, con anche Caitlin Clark ospite d’onore in tribuna da prima scelta assoluta al draft WNBA delle Indiana Fever.

I Bucks rischiano ora di pagare a livello fisico un simile sforzo. Antetokounnpo dovrebbe saltare anche gara 4 e le condizioni di Damian Lillard sono da verificare. L’ex Blazers ha giocato sul dolore con mobilità ridotta. Indiana potrà invece contare su un roster e rotazioni più lunghe oltre che sul vantaggio del fattore campo.

Per i Pacers, 29 punti con 9 rimbalzi di Myles Turner e 15 punti dalla panchina di Obi Toppin, Milwaukee dal canto suo non ha nulla dalla panchina a parte qualche spunto difensivo di Andrew Jackson, Bobby Portis ha chiuso con 17 punti e 18 rimbalzi mentre Brook Lopez è apparso in difficoltà in difesa, mezzo passo troppo lento per Haliburton e Turner. Senza Giannis la coperta per i Bucks è troppo corta, lo spettro di una seconda eliminazione al primo turno dei playoffs di fila è dopo una gara 3 così un po’ più concreta. E come lo scorso anno contro Miami, Antetokounmpo è stato costretto a guardare i playoffs quasi del tutto dalla panchina, infortunato.

You may also like

Lascia un commento