fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBrooklyn Nets Nets, Sean Marks parla dell’infortunio di Kyrie Irving: “Ha diverse opzioni”

Nets, Sean Marks parla dell’infortunio di Kyrie Irving: “Ha diverse opzioni”

di Lorenzo Brancati

La prima annata di Kyrie Irving ai Brooklyn Nets non è andata certamente come sperato, e ora l’ennesimo infortunio vi ha posto anzitempo la parola fine. Dopo la ricaduta alla spalla destra che già lo aveva fermato in questa stagione, il giocatore ha infatti deciso di sottoporsi ad un intervento chirurgico. La procedura lo costringerà ai box almeno fino all’estate.

Nessuna notizia certa è stata però rilasciata dal giocatore o dalla franchigia, riguardo date ed eventuali tabelle di marcia per il suo rientro. Il primo a parlarne pubblicamente è stato il General Manager dei Nets, Sean Marks. Come riportato dal New York Post, ha affermato: “Non posso fornirvi grandi dettagli, il giocatore valuterà ancora per qualche giorno le possibili opzioni. Ma per quanto riguarda l’intervento, rimarrà fermo fino a fine stagione.”

Marks ha proseguito parlando dell’operazione: “Ripeto, non entrerò nei dettagli. E’ fuori dalla mia portata e starà agli esperti fare le giuste valutazioni. Comunque credo sia un procedura diretta, e che una volta sul posto capiranno cosa fare.” ha poi accennato ai tempi di recupero “Si tratta comunque di qualcosa per cui dovrebbe tornare ampiamente in tempo per allenarsi in estate ed essere pronto per la prossima stagione.”

Il New York Post ha anche riportato le parole di un esperto del Tri-County Orthopedics di Morristown, New Jersey, il dottor Stephen Hunt“L’artroscopia è una procedura davvero poco invasiva a livello di tagli, ma molto variabile da punto di vista del lavoro svolto all’interno della spalla. Molto spesso, l’impingement (l’infortunio che perseguita Kyrie Irving, ndr) tende a trovare una buona soluzione con un approccio poco invasivo come quello.”

Anche lo specialista ha poi parlato dei tempi di recupero“In otto mesi chiunque recupererebbe tranquillamente. Chiaramente parliamo di un atleta professionista e del suo braccio dominante, per cui i tempi potrebbero variare leggermente. Molto dipenderà dal tipo di intervento attuato.”

Insomma, al momento sono davvero poche le certezze che circondano la situazione di Kyrie Irving. L’unica cosa al momento confermata è che la sua stagione sia finita qui. Il bilancio della sua prima annata a Brooklyn è chiaramente macchiato dagli infortuni che ne hanno limitato enormemente le prestazioni. L’ex Boston Celtics è infatti sceso in campo solo in 20 occasioni, un campione troppo ridotto per essere valutato.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi